Unimpresa: Perdita complessiva di fatturato per aziende e partite Iva nel 2020 di circa 320 miliardi

78
in foto il vicepresidente di Unimpresa, Giuseppe Spadafora -Imagoeconomica

Quasi 320 miliardi di euro: a tanto ammonta, secondo il Centro studi di Unimpresa, la perdita complessiva di fatturato per le aziende e le partite Iva in Italia nell’arco del 2020. La pandemia Covid e la conseguente interruzione delle attività economiche hanno portato a un ammanco di 319,5 miliardi, per la precisione, con una contrazione del 12,4% rispetto al 2019. Per le aziende (grandi, medie e piccole) il calo è stato di 312,1 miliardi (-11,8%), mentre per partite Iva e autonomia la contrazione è stata di 7,4 miliardi (-5,8%). “È una fotografia, la nostra, di una devastazione economica che nasconde, peraltro, un dramma sociale difficilmente calcolabile, almeno nell’immediato. Da parte del governo di Mario Draghi, al quale comunque abbiamo dato il nostro appoggio, serve uno sforzo più incisivo per far fronte ai danni e ai disastri cagionati dai vari lockdown: il decreto Sostegni varato ieri è insufficiente, servono risorse aggiuntive e, soprattutto, occorre far ripartire il Paese al più presto, coi lockdown più o meno mascherati non andiamo lontano”, commenta il vicepresidente di Unimpresa, Giuseppe Spadafora.