Bagnoli, de Magistris al Governo:
Renzi ha tradito Napoli

77

Il Comune di Napoli recede dagli impegni presi con la firma dal protocollo sottoscritto con il Governo lo scorso 14 agosto. La decisione è stata comunicata Il Comune di Napoli recede dagli impegni presi con la firma dal protocollo sottoscritto con il Governo lo scorso 14 agosto. La decisione è stata comunicata dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris con una lettera inviata al presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Renzi – spiega de Magistris – ha tradito la città di Napoli e ha tradito gli accordi scritti, non si può mantenere più alcun patto”. Il sindaco di Napoli è molto polemico con il Governo e rivendica per la città “la sua autonomia, il suo ruolo, la difesa della Costituzione e del suo territorio, dice no ai commissariamenti e no al tentativo di far rientrare dalla finestra chi abbiamo fatto uscire dalla porta, perché hanno inquinato e distrutto l’area di Bagnoli”. de Magistris ribadisce di essere pronto a rilanciare Bagnoli senza colpi di mano, ma con l’aiuto di cittadini e istituzioni: “E’ una battaglia politica importantissima che combatteremo con tutti i mezzi giuridici possibili e tutta la nostra passione civica, politica e democratica”, conclude il sindaco.