Estate. “Mare e animali mix ideale per i bimbi dopo Covid”

6

(Adnkronos) – Hanno trascorso anni difficili, prigionieri di una pandemia, incollati ai computer per poter studiare in Dad anche quando le scuole erano chiuse causa virus. Uscite e incontri con i compagni: tutto ridotto al minimo. “Per settimane, mesi, i nostri bimbi hanno trascorso il tempo circondati perlopiù da presenze inanimate. Ora l’estate può essere l’occasione per una terapia che li riporti alla vita”. La ‘cura’? “E’ nell’accoppiata mare-animali”. Parola del pediatra Italo Farnetani, il ‘papà’ delle Bandiere verdi che sventolano sulle spiagge a misura di bimbi, in Italia e all’estero. Oggi, in occasione dell’incontro in cui è stato reso noto l’elenco 2022, che ne conta 153 in Italia e anche all’estero, l’esperto suggerisce ai genitori che si chiedono dove andare in vacanza di prediligere questo mix per regalare serenità ai più piccoli, provati da anni di convivenza con Covid.  

“Una zebra che allatta il suo cucciolo, la leonessa che riposa con i suoi leoncini, per fare un esempio, sono immagini davvero emozionanti che riavvicinano alla natura – spiega il medico all’Adnkronos Salute – E’ quello che serve ai bambini sempre, ma soprattutto adesso che Covid ha sconvolto le loro vite”. Farnetani ripensa al lockdown e alle quarantene: “Non tutti in quei giorni avevano un cane, un gatto o un pesce rosso”. La ‘pet therapy’ può essere una medicina contro la solitudine. “E invece molti bimbi hanno vissuto in un mondo inanimato”, osserva. 

“Vedere dal vivo a pochi metri un mondo che di solito si può guardare solo in Tv è un’esperienza che tocca le corde del cuore”, assicura l’esperto. “Fra le mete Bandiere verdi 2022 – rimarca il pediatra – ci sono anche località africane che offrono i più bei parchi naturali. Penso alla Tanzania: al Parco nazionale del Serengeti, all’area di conservazione di Ngorongoro. Io li conosco bene e so che è qualcosa di indimenticabile. Ma qualunque sia la meta che le famiglie sceglieranno, il mio consiglio è di scommettere sull’accoppiata mare-animali”, chiedendo un aiuto a ‘madre natura’ per fare la felicità dei piccoli.