Innovazione, da Zurigo arriva “ANYmal”: il robot che sa cavarsela in natura

192
(fonte foto sito ufficiale)

Si chiama “ANYmal”, è un robot in grado di integrare le modalità di rilevamento esterno e interne, spostandosi agilmente su pendii ripidi, superfici scivolose di erba e neve e ambienti umidi e poco illuminati. Descritto rivista Science Robotics, il robot quadrupe è stato sviluppato dal Politecnico federale di Zurigo (ETH Zurigo). Il team, guidato da Takahiro Miki, ha sviluppato un sistema di locomozione veloce ed efficiente dal punto di vista energetico in diversi ambienti naturali. ANYmal ha anche completato un anello escursionistico in Svizzera in un’ora, lo stesso tempo impiegato da escursionisti umani.
Il robot ha superato una delle maggiori difficoltà nella locomozione robotica con le gambe, che riguarda il processo di esterocezione, la percezione dei dettagli esterni del terreno e l’uso di queste informazioni per la pianificazione dei movimenti. I ricercatori hanno addestrato il codificatore in simulazioni specifiche per riprodurre le caratteristiche del terreno. Il codificatore ha imparato a prevedere le azioni migliori sulla base di queste informazioni. Questa implementazione, commentano gli autori, potrebbe essere estremamente utile per l’esplorazione degli ambienti remoti o pericolosi.