Macro-regione del Sud al centro di un dibattito all’Istituto di Cultura Meridionale

351

E’ in programma domani, presso l’Istituto di Cultura Meridionale di via Chiatamone a Napoli, il primo appuntamento su quello che è, nei fatti, un percorso programmatico che ha come scopo la definizione di un progetto di macro-regione del Mezzogiorno. L’incontro è promosso da Acli Beni Culturali, con il suo presidente emerito Paolo Pantani, dall’Istituto ospitante e dall’associazione “Carlo Filangieri”, che proprio all’Acli ha chiesto di predisporre una sorta di studio di fattibilità sulla macro-regione. Saranno analizzati anche documenti di importanti studiosi, tra questi il professore ed economista Massimo Lo Cicero. “Napoli, la più grande metropoli del Sud merita maggiore attenzione e maggiore determinazione di noi tutti, dobbiamo stabilire le basi
della programmazione economica e sociale del Mezzogiorno”, dichiara Pantani. Ovviamente il primo passo da compiere è indirizzato alla creazione di una massa critica trasversale in grado di portare queste istante ai massimi livelli politici e istituzionali. I promotori parlano di “impegno per il Sud e per una grande opera di rilancio economico e sociale”. Una svolta possibile soltanto, aggiunge Pantani, “mettendo da parte qualsiasi forma di gelosia e intraprendendo un percorso virtuoso di rigenerazione della classe dirigente”.