Molino Caputo avvia la prima filiera di grano tenero del Sud

70
In foto Antimo Caputo
Molino Caputo presenta la prima filiera di grano tenero del Sud Italia. Il progetto, denominato “Campo Caputo” e incentrato sul cosiddetto Grano Nostrum, è realizzato in collaborazione con l’azienda Green Farm e presentato oggi presso il Real Sito di Carditello (Caserta). Antimo Caputo, amministratore delegato della Molino Caputo, dichiara che “tutto nasce da una proficua collaborazione con Michele Mennino e la sua Green Farm, un’azienda che fornisce mezzi e servizi tecnici per l’agricoltura”. Il progetto, prosegue Caputo, “inizia con la scelta del seme e prosegue con le fasi di raccolto e stoccaggio. Puntiamo ovviamente su grani campani di rilevanza nazionale e altissima qualità”. Per l’annata 2018/2019 si punta a raggiungere i 3.000 ettari di coltivazione. “Il frumento che viene fuori da questa filiera – chiarisce Caputo – ha la qualifica di Panificabile Superiore ed è ideale per la realizzazione dei nostri prodotti”. Alla presentazione del progetto sono intervenuti anche l’ex ministro dell’Agricoltura e promotore dell’iter che ha consentito all’arte dei pizzaioli napoletani di ottenere il riconoscimento Unesco, Alfonso Pecoraro Scanio, e il pizzaiolo e imprenditore Gino Sorbillo.