Polo progressista, sabato prima assemblea nazionale: c’è anche Conte

312
in foto Giuseppe Conte (Imagoeconomica)

“Oltre 300 donne e uomini, attivisti, amministratori locali, rappresentanti della società civile e del Terzo Settore, da tutt’Italia, hanno firmato la lettera ‘verso il polo progressista’ per partecipare alla prima assemblea nazionale sabato prossimo, 22 ottobre, dalle 9.30 a Roma, all’Acquario romano. Sono espressione di percorsi civici, ecologisti e di sinistra. All’ordine del giorno dell’assemblea c’è l’avvio di un coordinamento che, con autonomia politica ed organizzativa, ma senza velleità di fondare l’ennesimo partitino, si relazioni con il M5S guidato da Giuseppe Conte e lavori alla costruzione delle condizioni per un credibile polo progressista. L’assemblea sarà anche l’occasione per dare la nostra adesione alla manifestazione nazionale, promossa da Europe for peace, per fermare l’escalation nucleare e negoziare la pace in Ucraina, prevista per il 5 novembre a Roma. All’assemblea partecipano personalità del civismo, dell’ambientalismo, della sinistra politica e sindacale. Interverranno, tra gli altri, oltre a Giuseppe Conte, anche Moni Ovadia, Domenico De Masi, Monica Di Sisto e Livio De Santoli“. È quanto si legge in una nota di Stefano Fassina, Loredana De Petris, Alfonso Pecoraro Scanio, Eugenio Mazzarella, Paolo Cento, Claudio Grassi, Pina Fasciani, Giuseppe Libutti, Paolo Borioni, Maurizio Brotini, tra i promotori dell’assemblea.