Premi, a Siani, Verna e Coppola il Cardinale Sepe. E Mlc lancia la scuola politica

33

Paola Ciaramella

“Gli eventi del Movimento Cristiano Lavoratori costituiscono sempre un forte richiamo ai grandi valori che dovrebbero permeare tutto il mondo sociale, civile e religioso. C’è sinergia tra lo spirito che guida il loro operato e gli obiettivi che la Chiesa si prefigge da sempre, leggendo le situazioni difficili: penso ai disoccupati, ai tanti giovani che non riescono a dare il loro contributo lavorativo alla società, alle difficoltà che anche gli occupati stanno vivendo per poter conservare il loro posto di lavoro. La Chiesa si sente chiamata a calarsi nella realtà lavorativa della popolazione, perché è parte del Vangelo predicare la dignità di ogni persona, dando dei segni concreti, come fa lo stesso Movimento”. Il Cardinale Crescenzio Sepe interviene in collegamento video – costretto a limitare le uscite per l’infortunio al piede che lo ha colpito durante il suo viaggio a Lourdes – alla settima edizione del Premio a lui dedicato, promosso da Mcl Napoli per riconoscere il valore di personalità cittadine “che hanno saputo esprimere nella loro professionalità, ma ancora di più nello spirito che le anima, i valori del progresso civile, morale, della giustizia e della pace”, ha aggiunto l’Arcivescovo. La consegna si è tenuta nella mattinata di oggi, 6 ottobre, al Centro Congressi dell’Università Federico II, nell’ambito del 13° congresso provinciale di Mcl, dal tema “Forti della nostra identità, attraverso il lavoro. Costruttori di speranza in Italia e in Europa”. Ad aprire i lavori il presidente provinciale Michele Cutolo, che ha annunciato la nascita di “una scuola politica provinciale e regionale per i giovani che vogliono avvicinarsi alla politica sui temi della dottrina sociale della Chiesa, a cui siamo legatissimi, come la famiglia, la solidarietà, l’integrazione territoriale, l’accoglienza verso i migranti. Porteremo la scuola nelle nostre sedi di Napoli, della provincia e della Campania, dove i giovani potranno riunirsi: vogliamo far conoscere loro i valori con i quali noi siamo cresciuti e su cui è imperniato il nostro statuto, nella speranza che un domani possano proiettarsi nella vita politica pubblica”.
A ricevere il Premio “Cardinale Sepe”, quest’anno, sono stati il presidente dell’Ordine dei giornalisti Carlo Verna per la sezione cultura, il presidente dell’ACI Antonio Coppola per il sociale, l’attore e regista Alessandro Siani per lo spettacolo. Menzione speciale per il pizzaiolo Vincenzo Staiano che, in occasione della canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta, nel 2016, ha sfornato oltre duemila pizze per i poveri ospitati a pranzo da Papa Francesco.
Alla mattinata, moderata dal direttore di Rai Vaticano, Massimo Milone, sono intervenuti il prorettore dell’Università Federico II Arturo De Vivo, l’assessore al Lavoro della Regione Campania Sonia Palmieri, il questore di Napoli Antonio De Iesu, il senatore Vincenzo Carbone, il presidente della BCC Napoli Amedeo Manzo, l’europarlamentare Barbara Matera, la segretaria di Cisl Campania Doriana Buonavita e don Tonino Palmese, vicario episcopale della Chiesa di Napoli per la giustizia e la carità.

Premi, a Siani, Verna e Coppola il Cardinale Sepe. E Mlc lancia la scuola politica