Rifiuti, stop a lavori su discarica Chiaiano

84

Stop ai lavori per la messa in sicurezza e la definitiva chiusura della discarica di Chiaiano, aperta nel 2009 per far fronte all’emergenza rifiuti in Campania. Un documento in possesso dell’agenzia Dire, inviato da Maria Teresa Celano, dirigente del settore Ambiente della Citta’ Metropolitana di Napoli, alla giunta della Regione Campania e all’Arpac, boccia infatti la scelta dell’azienda SEA di Trento, vincitrice di un appalto da oltre 2 milioni di euro, di procedere alla copertura del sito ricorrendo a una geomembrana. Questa soluzione tecnica, piu’ innovativa ed economica, sarebbe incompatibile rispetto a quanto dispone il decreto legislativo 36 del 2003, secondo cui l’utilizzo della geomembrana “non costituisce in nessun caso un sistema di impermeabilizzazione idoneo”. Per la copertura della discarica occorrera’ utilizzare l’argilla compattata, “in assenza – scrive Celano – di indicazioni normative relative all’uso di materiali alternativi”. Questa decisione sancisce uno stop significativo alla chiusura di cava Poligono: occorrera’ infatti procedere a una nuova progettazione oltre che a un nuovo bando di gara. Gli interventi di capping, che si sarebbero dovuti chiudere entro il 2017, slitteranno cosi’ almeno di un anno.