Spinup lancia Brain: nasce il marketer 2.0. Gli algoritmi gestiscono le campagne, i manager le strategie

393

Spinup lancia Brain, piattaforma tecnologica in grado di gestire, si legge in una nota della società, “i processi operativi dell’azienda nel settore del performance marketing”. La giovane impresa (è nata nel 2017 e ha sedi a Napoli e Milano) afferma che grazie al “marketer 2.0. Brain automatizza fino al 70% del lavoro, dando vita ad un ecosistema in cui uomo e algoritmi cooperano affinché il team marketing possa focalizzarsi solo su azioni strategiche ad alto valore aggiunto”.
Brain, continua il comunicato “è stato interamente sviluppato nei laboratori di Spinup”. Esso “racchiude e ottimizza su un’unica piattaforma le funzionalità di sette diversi tool di gestione campagne e può governare in maniera profittevole ed automatizzata il media buying sulle principali fonti di traffico, in particolare la società ha trovato nella combo canale (social) e mezzo (tool proprietari i.e. chatbot e altri strumenti IA based) il suo Dna di posizionamento gestendo oltre 500K€ di budget al mese completamente a performance”.
Da quando è stato inserito nei flussi di lavoro, “la piattaforma – fa sapere la società -, ha contribuito in maniera determinante alla crescita del fatturato della società che è passato da una media di inizio anno di 150 mila euro mensili a 600 mila euro mensili (mesi di ottobre e novembre), risultato raggiunto grazie anche alle tecnologie proprietarie mediante i quali la società fondata nel 2017 qualifica il traffico social attraverso i propri tool attivando “cleaning process” e convertendo la domanda latente (nativa dei social) in consapevole con un modello puramente a performance (…). Grazie a Brain il team marketing di Spinup si ritrova sollevato dalla maggior parte dei task operativi, guadagnando tempo che può così dedicare all’implementazione di azioni e strategie ad alto valore aggiunto. Il nuovo tool di Spinup accentra in un unico ambiente l’analisi dei principali kpi delle campagne, delle creatività, dei vari tool utilizzati, delle audience, monitorando in real-time le performance e creando sincronia con i tassi di conversione dei clienti. La piattaforma, quindi, aiuta l’azienda a raggiungere il risultato”. Inoltre “Brain permette l’interazione fra Spinup e i suoi clienti, nell’ottica di velocizzare lo scambio di informazioni”.
Queste ed altre funzioni “fanno di Brain un ecosistema tecnologico che permette la gestione digitalizzata di tutti i processi di una società che si occupa di performance marketing”.
Premiata al MADcon Dubai 2019 come una fra le top 100 aziende di marketing e advertising del mondo, Spinup “genera ogni mese 8.5 milioni di paid clic, 120 milioni di paid impression e 170.000 lead con un conversion rate medio del 15%, oltre ad investire un budget di 450.000 euro in media buying”. La società “è in fase di forte crescita, con stime per il 2020 di fatturato pari a 3,5 milioni, un EBITDA del 20% e un tasso medio annuo di crescita di fatturato del 145%”.