Confindustria, Boccia: Serve uno shock per dare lavoro a giovani non per la pensione

53

Sul lavoro dei giovani “il Governo sembra pensare a misure più strutturali e di medio termine”, Confindustria ha “una idea un po’ diversa”, serve “una operazione shock di due o tre anni aiuti i giovani ad essere inclusi nel mondo del lavoro e riduca il costo del lavoro per i giovani di una certa fascia di età”, avverte il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, in un forum all’Ansa. “Se è vero che oggi c’è un divario tra giovani e società”, sottolinea, serve “una operazione shock nel presente perchè il problema lo abbiamo nel presente. Non possiamo spostare i problemi a 30 anni, e dire ai giovani che tra 30 anni avranno la pensione. Dobbiamo pensare anche al futuro ma chiarirci sulle priorità temporali”.