Gara per giovani start-up: premi fino a 30mila €

38

Il ministero per le Politiche agricole lancia un concorso rivolto alle start-up dei settori agricoltura, agroalimentare, pesca e acquacoltura condotte da giovani provenienti da tutto il territorio nazionale. Alle prime 25 Il ministero per le Politiche agricole lancia un concorso rivolto alle start-up dei settori agricoltura, agroalimentare, pesca e acquacoltura condotte da giovani provenienti da tutto il territorio nazionale. Alle prime 25 aziende classificate nella graduatoria finale sarà attribuito un finanziamento per la partecipazione a Expo 2015 con la possibilità di esporre la propria esperienza imprenditoriale in un apposito spazio messo a disposizione dal ministero. Le risorse stanziate dal Mipaaf a sostegno di questa iniziativa ammontano a 750 mila euro. I premi saranno assegnati sotto forma di servizi agevolati e hanno un valore di 30mila euro. Chi può partecipare Possono presentare domanda di partecipazione le aziende che hanno realizzato progetti di impresa innovativi, competitivi e sostenibili, rafforzando il legame con il loro territorio condotte da giovani di età compresa tra i 18 anni compiuti e 40 non compiuti. In caso di società questo requisito si considera soddisfatto se gli organi di amministrazione sono costituiti in maggioranza da giovani di età compresa tra i 18 anni compiuti e 40 non compiuti. Le aziende candidate devono essere costituite da non più di 48 mesi e devono avere almeno una sede operativa sul territorio nazionale. Spese ammesse Sono considerate ammissibili, entro il limite massimo di 30mila euro, le spese di partecipazione dell’impresa a Expo 2015 (viaggio, iscrizione, affitto di locali e stand espositivi); pubblicazioni, materiale informativo e divulgativo, siti web e materiali audiovisivi, realizzati dall’impresa al fine di rappresentare e diffondere la propria esperienza imprenditoriale in occasione dell’Expo (anche in lingua inglese); gli eventuali costi di montaggio, allestimento e smontaggio per soddisfare specifiche esigenze per la presentazione della propria esperienza imprenditoriale, laddove non già presenti nello stand messo a disposizione dal ministero nell’ambito dell’esposizione universale. Domande La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata al ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Direzione generale per la Promozione della qualità agroalimentare, via XX Settembre numero 20, 00187 Roma, entro il 15 dicembre 2014. La graduatoria delle domande ammissibili sarà formata attraverso l’attribuzione di punteggi per un massimo di 100 punti, sulla base di precisi criteri: sostenibilità (ambientale, sociale ed economica); innovatività (grado di innovazione organizzativa, commerciale o comunicativa dell’azienda proponente; grado di innovazione tecnologica); impatto sull’attrattività del territorio; trasferibilità (capacità della pratica di essere trasferita ovvero adottata in altri settori o contesti).


Scadenza: il 15 dicembre • Risorse complessive 750 mila euro • Contributo massimo 30 mila euro (sotto forma di servizi agevolati) • Chi può partecipare Start up o società guidate da giovani tra i 18 e i 40 anni • Scadenza 15 dicembre 2014 Le risorse stanziate dal Mipaaf a sostegno di questa iniziativa ammontano a 750 mila euro. I premi saranno assegnati sotto forma di servizi agevolati