Lupi: Presidenza Porto di Napoli?
Valuteremo nei prossimi giorni

29

Nei prossimi giorni non perderemo tempo. Vedremo sul fronte delle procedure che dovranno portare ad un’eventuale nomina del presidente dell’autorità portuale oppure valuteremo altre strade”. Lo Nei prossimi giorni non perderemo tempo. Vedremo sul fronte delle procedure che dovranno portare ad un’eventuale nomina del presidente dell’autorità portuale oppure valuteremo altre strade”. Lo ha detto il ministro per le Infrastrutture, Maurizio Lupi, parlando a Napoli della questione dell’Autorità portuale priva di un presidente da due anni. “Per quanto riguarda la lettera che mi ha inviato il presidente Caldoro – ha affermato – in essa si sottolinea che ciò che aveva interrotto la procedura, dal punto di vista formale, erano le sentenze del Tar sui titoli“. La commissione parlamentare “ormai due anni fa si era espressa negativamente nei confronti della proposta di Villari, per la carenza di titoli“. Una motivazione che non sussiste al momento proprio alla luce delle sentenze del Tar: “Quindi stiamo valutando qual è la procedura migliore“. “E’ evidente che deve essere fatta una valutazione d’intesa con la Regione – ha aggiunto – ma di tipo politico, nella prospettiva di una crescita per il porto di Napoli“. “Mi tranquillizza il fatto che il commissario Karrer stia facendo un ottimo lavoro – ha sottolineato – e anzi il mio è uno stimolo affinché prosegua ancora con più forza“. Lupi ha fatto sapere di aver comunicato a Karrer, in seguito a una lettera che il commissario gli aveva inviato, di aver dato “disponibilità per un incontro insieme con il comitato portuale“. “Bisognerebbe andare orgogliosi del lavoro che ha fatto una persona di altissimo livello come il professore Karrer – ha proseguito il ministro -. Io personalmente e il Ministero lo abbiamo voluto per dare una svolta in particolare agli appalti e al modo con cui si possono finalmente utilizzare le risorse, certamente in collaborazione con la regione Campania“. “Il commissario deve proseguire il suo lavoro, con urgenza e forza – ha concluso – mi auguro con la collaborazione di tutti come sta avvenendo“.