Michelangelo e il Vaticano, da Capodimonte a Houston 40 capolavori del XVI secolo

43

I capolavori di Capodimonte incantano Houston: è stata inaugurata la mostra Michelangelo and the Vatican: masterworks from the Museo e Real Bosco di Capodimonte presso The Museum of Fine Arts (fino al 10 giugno prossimo), esposizione che indaga il rapporto tra Buonarroti e il Vaticano. Si tratta di 40 opere del XVI secolo (23 provenienti da Capodimonte, 18 disegni e 5 dipinti), molte delle quali furono commissionate o completate durante il pontificato di Alessandro Farnese, Papa Paolo III. Ricordato per il suo entusiastico patrocinio delle arti in generale e di Michelangelo (1475-1564) in particolare, papa Paolo III come e’ noto sovrintese al completamento dello stupendo affresco di Michelangelo Il Giudizio Universale sulla parete dell’altare della Cappella Sistina. La mostra presenta una copia unica del Giudizio Universale dipinta a olio di Marcello Venusti, proveniente proprio dalle collezioni di Capodimonte, come i due cartoni, ovvero i disegni monumentali di Michelangelo recentemente esposti anche al Metropolitan Art Museum di New York (dal 13 novembre 2017 al 12 febbraio 2018)da titolo ‘Gruppo di Armigeri e Venere e Amore’. La mostra di Houston presenta al pubblico americano disegni, cartoni, dipinti, sculture e stampe di Michelangelo e dei suoi grandi predecessori e successori, tra cui Raffaello, Rubens, Tintoretto e Tiziano. Tra queste preziose opere anche due iconici ritratti di Papa Paolo III, di Raffaello e Tiziano, provenienti da Capodimonte.