Ordine Costantiniano, Carlo di Borbone: Contributo al Comune di Gaeta per il centro anti Covid

104
in foto Carlo di Borbone

Per la realizzazione del centro diagnostico “Mons. Di Liegro”, l’Ordine Costantiniano Charity, Onlus dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio, uno dei più antichi ordini cavallereschi, ha fatto una donazione al Comune di Gaeta per la realizzazione del Centro di Diagnostica specialistica per l’emergenza Covid-19 presso l’ex ospedale “Mons. Di Liegro”. Lo rende noto un comunicato. “La raccolta fondi che ho deciso di lanciare per il contrasto alla diffusione del covid-19 nelle zone con meno risorse pone la diretta attenzione alle necessità espresse dai territori”, spiega Carlo di Borbone, fondatore della Onlus, nata con la finalità di pubblica utilità e solidarietà sociale, ed in particolare di attività di beneficienza e assistenza ospedaliera. “Con la Fase 2 della pandemia la nostra attenzione, in questa circostanza, si è rivolta alla realizzazione di un ambizioso progetto che consentirà ad una vasta popolazione residente nel comprensorio della città di Gaeta di beneficiare di una struttura utile ed innovativa. In particolare abbiamo apprezzato il progetto di istituire un Centro di Diagnostica specialistica sottopostoci dal sindaco Cosmo Mitrano in accordo con la Asl di Latina, per la possibilità di tutelare maggiormente la salute di tutta la popolazione, garantendo una pronta prognosi di pazienti potenzialmente affetti da Covid-19 con macchinari di ultima generazione lasciando al contempo sul territorio un miglioramento complessivo delle infrastrutture rispetto alle esigenze dei cittadini”. In una nota il sindaco di Gaeta, Cosimo Mitrano, ha rivolto “un sentito ringraziamento al Principe Carlo di Borbone per il suo gesto e per il suo sostanziale contributo finalizzato alla raccolta fondi del costituendo centro diagnostico Mons. Di Liegro”.