Positano, il 30 parte il Teatro Festival diretto da Antonella Morea. A Nino D’Angelo il premio Annibale Ruccello

116
in foto Giuseppe Vespoli, Antonella Morea e Giuseppe Guida

di Maridì Vicedomini

Al via la XIX edizione del Positano Teatro Festival in programma a Positano, perla della Costa d’Amalfi, dal 30 luglio al 2 agosto. Ideato e fondato dal compianto regista Gerardo D’Andrea, la manifestazione vanta quest’anno un direttore artistico al femminile, la vulcanica artista a tutto tondo Antonella Morea. Il programma con le relative news è stato presentato alla stampa ieri mattina a Napoli, al Museo Ascione. Relatori: Giuseppe Giuda, Sindaco di Positano, Giuseppe Vespoli, Assessore al Turismo ed alla Cultura di Positano, Bianca De Tommasis, Presidente dell’associazione “ Positano per il teatro” , Gianmarco Cesario, coordinatore dell’evento e naturalmente Antonella Morea. “Gli ultimi due anni, causa Pandemia, sono stati particolarmente difficili per l’intera cittadina di Positano; ciò nonostante noi Amministrazione abbiamo improntato i nostri sforzi a che la cultura “fiore all’occhiello” di ogni civiltà, non fosse mai offuscata e degnamente tutelata e coltivata. Pertanto, con grande soddisfazione, oggi sono qui a rappresentare la mia città in occasione della presentazione del nuovo cartellone del “Positano Teatro Festival” con il suo direttore artistico Antonella Morea, la cui scelta, a parte il suo indubbio valore di cantante-attrice, è stata dettata anche dal forte legame di stima e di amicizia che la legava all’indimenticabile Gerardo D’Andrea”. Dal canto suo l’Assessore Vespoli si è così espresso: “Turismo e Cultura camminano insieme da sempre; anzi si può dire che la cultura costituisce un valore aggiunto prezioso per ogni forma di turismo; noi, Amministrazione di Positano, da sempre rivolgiamo una particolare attenzione per tutte le manifestazioni come “Positano Teatro Festival” che rafforzano l’immagine della nostra città, come “Cenacolo della Cultura nel mondo”. Ed ancora, Antonella Morea: “Sono onorata per l’incarico che mi è stato conferito dall’Amministrazione comunale positanese e dall’Associazione “Positano per il teatro”. Sostituire il grande Gerardo D’Andrea è un’impresa impossibile, ma sono certa che lui, ovunque sia, mi guarderà ed assisterà con benevolenza ed affetto immutato . “Positano Teatro Festival” fa parte della mia vita da quando avevo 18 anni ; ora tocca a me guidarlo e fare amare il teatro come l’amava Gerardo e come avrebbe voluto che tutti lo amassero”. Si comincia sabato 30 luglio con la consegna del Premio Annibale Ruccello a Nino d’Angelo, che sarà protagonista sul palcoscenico di un frizzante talk show con Gianni Simioli, noto conduttore radio-televisivo. A seguire, un concerto in omaggio al vincitore del Premio, che vedrà protagoniste sei donne capitanate dalla Morea, quali Chiara Di Girolamo, Francesca Marini, Ida Rendano, Patrizia Spinosi, Mena Steffen, accompagnate da Vittorio Cataldi alla fisarmonica e pianoforte, Massimo Gargiulo al piano, Luigi Fiscale al basso, Antonio Romano alla batteri. Domenica 31 luglio sarà la volta la compagnia “Barattoli Cosmici” con “1 Alice, 1 Gambero, 1 Balena”, spettacolo di figura con Luigi Parlato e Rossella Castellano. In serata, alle 21, in scena “Dall’altra parte”, spettacolo del gruppo “Puteca Celidonia” a cui seguirà la consegna del Premio Gerardo D’Andrea dedicato alla nuova drammaturgia a Fabio Pisano. Si prosegue lunedì 1 agosto alle ore 21, con l’interpretazione di Lino Musella in chiave partenopea di alcuni versi di Shakespeare tradotti da Dario Jacobelli, nel corso dello spettacolo “ “L’Ammore nun è Ammore”. Dulcis in fundo , la consegna del Premio Gerardo D’Andrea dedicato ai protagonisti della scena, alla giovane attrice Marianna Fontana “rivelazione artistica” del film “Indivisibili” di Edoardo de Angelis. Gran finale martedì 2 agosto con Massimiliano Gallo che porterà in scena il suo show “Resilienza 3.0” con Shalana Santana e Pino Giarmanà. Nell’occasione, Massimiliano Gallo, riceverà il Premio Pistrice- Città di Positano dal Sindaco Giuseppe Guida. Le 4 serate, che si svolgeranno in Piazza dei Racconti, saranno condotte dall’attrice Martina Carpi.