Premio Napoli, al via Sorsi di Parole: 90 minuti tra arte, lettura e ottimo vino

89

Novanta minuti, è il tempo di una partita di calcio. Ma non solo, è anche il tempo giusto per leggere, conoscersi meglio e bere ottimo vino. E’ questo lo scopo dell’iniziativa “Sorsi di Parole” che da settembre vedrà alcuni tra i più giovani giudici lettori del Premio Napoli animare una volta alla settimana reading non solo delle opere finaliste ma anche di classici e nuove uscite. “Nel corso degli incontri – spiega Bianca Sparano, dell’associazione Triad3, promotrice dell’iniziativa – si leggeranno capitoli incontri verranno letti capitolo dopo capitolo alcuni dei libri forniti dalla Fondazione Premio Napoli, vi saranno poi incontri con gli scrittori, musica dal vivo e dibattiti artistici”.

“Sorsi di parole – aggiunge Antonio Mauro – è semplicità. E’ leggere un buon libro in compagnia tra tarallucci e vino. Leggere e conoscere è cool, tutt’altro che monotono”.

Nel corso della presentazione, tenuta presso la sede della Fondazione a Palazzo Reale, sono stati premiati i vincitori del concorso artistico “Domus Artis” , iniziativa che ha coinvolto artisti di tutte le età e da tutta Italia nella realizzazione di manufatti artistici che esprimessero il loro concetto di “casa” in un ottica personale, sociale e culturale.