Sprechi alimentari e rifiuti:
bandi per 1 milione di euro

38

Il ministero dell’Ambiente ha stanziato oltre un milione di euro per due bandi, uno volto a finanziare progetti contro lo spreco alimentare, l’altro a sostenere di azioni aggiuntive a programmi di Il ministero dell’Ambiente ha stanziato oltre un milione di euro per due bandi, uno volto a finanziare progetti contro lo spreco alimentare, l’altro a sostenere di azioni aggiuntive a programmi di prevenzione dei rifiuti già finanziati dall’Ue. Al primo bando sono ammesse a partecipare Università statali nazionali che hanno già avviato programmi per la prevenzione dello spreco alimentare, in particolare se diretti a ricerca, innovazione, informazione, sensibilizzazione, educazione, formazione e comunicazione sul tema. Il secondo bando è aperto a soggetti pubblici e privati, senza scopo di lucro, che hanno già ottenuto finanziamenti dall’Unione europea per progetti di riduzione e prevenzione della produzione di rifiuti e che propongono azioni aggiuntive, con priorità per quelle dirette a innovazione, informazione, sensibilizzazione e comunicazione. In entrambi i casi i soggetti interessati possono presentare una sola candidatura al bando e le risorse finanziarie disponibili sono pari a 513.475 euro. Il bando aperto alle Università prevede un solo vincitore. Quanto all’avviso per la prevenzione dei rifiuti, i progetti che si collocheranno ai primi posti della graduatoria potranno ricevere contributi,  per un importo massimo di 171.158 euro, fino all’esaurimento dei fondi stanziati. Scadenza Le domande devono essere inviate entro il prossimo 14 al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche, Via Cristoforo Colombo, 44 – 00147 – Roma) tramite raccomandata con avviso di ricevimento, corrieri privati o agenzie di recapito. I plichi consegnati a mano saranno considerati irricevibili. La documentazione Le richieste vanno redatte utilizzando esclusivamente l’apposito modulo scaricabile dal sito internet del ministero dell’ambiente (www.minambiente.it) , nella sezione “bandi”. Il modulo debitamente compilato dovrà essere accompagnato da una serie di documenti e dichiarazioni: copia del documento di riconoscimento firmata del legale rappresentante del soggetto richiedente, relazione descrittiva della natura e delle caratteristiche del progetto o del programma da realizzare, obiettivi e finalità, destinatari e fruitori, rilevanza ambientale e territoriale e un crono programma delle attività con l’indicazione della data d’avvio delle gare d’appalto. E ancora: sarà necessario allegare un piano economico-finanziario che contenga il bilancio di previsione del progetto o programma. Le graduatorie dei progetti ammessi saranno pubblicate sul sito del Ministero entro 45 giorni dalla scadenza del bando.


Bandi Progetti contro lo spreco alimentare Prevenzione dei rifiuti Risorse 513.475 euro per ciascun bando Chi può partecipare Università statali nazionali (bando contro gli sprechi) Soggetti pubblici e privati, senza scopo di lucro (bando prevenzione rifiuti) Scadenza 14 febbraio 2015
bando_sprechi_alimentari.pdf