Archeologia, Osanna torna a dirigere Pompei: Avanti con impegno e confronto

18
Massimo Osanna, direttore generale degli Scavi di Pompei

Massimo Osanna ritorna a Pompei dopo essere stato riconfermato alla direzione del Parco archeologico. Oggi il cambio di guardia per la direzione degli Scavi con un saluto tra Osanna e Alfonsina Russo, direttore ad interim dal 4 gennaio al 13 giugno, che riprende a tempo pieno la sua attività nel Parco archeologico del Colosseo. “Pompei è un sito complesso – ha detto il direttore Osanna -, una vera e propria città da amministrare oltre che tutelare, dove le esigenze gestionali sono enormi e con un organico non del tutto adeguato. Nonostante ciò, Alfonsina Russo è riuscita a mantenere alti gli standard che Pompei ha conquistato negli ultimi anni, contraddistinguendosi quale luogo di eccellenza, di conservazione e sperimentazione”. Osanna ha poi ribadito l’importanza di “continuare a lavorare con ancora più impegno, in equipe e in maniera interdisciplinare, con un confronto costante di competenze e professionalità per confermare e migliorare sempre più le condizioni e l’immagine del sito”. Alfonsina Russo ha salutato il personale, ringraziandolo per la collaborazione assicurata in questi mesi. “Si è lavorato tutti insieme con un grande senso del dovere e della responsabilità – ha spiegato – per portare avanti le attività del Parco. Da parte mia, nonostante i limiti di un doppio incarico, ho cercato di fare del mio meglio per dare continuità all’ottimo operato di Osanna. Se oggi Pompei si presenta con un’immagine positiva in Italia e in ambito internazionale, lo si deve all’impegno quotidiano di tutti coloro che lavorano per il sito, ciascuno con le sue responsabilità di vigilanza e accoglienza, di tutela, di comunicazione e valorizzazione, di gestione degli uffici. Il mio ringraziamento va anche allo staff del Grande progetto Pompei e al generale Mauro Cipolletta, per il costante supporto sugli aspetti di legalità”.