Home Autori Articoli di Sette Giorni di Antonio Arricale

Sette Giorni di Antonio Arricale

Sette Giorni di Antonio Arricale
114 ARTICOLI 0 Commenti

Parlamentari del PD nella lista degli “affidabili” del finanziere Soros

L’inflazione rallenta (a ottobre è registrata all’1%, a settembre era all’1,1%) eppure aumenta il costo del “carrello della spesa” (+1,7% annuo), in particolare dei beni alimentari. La disoccupazione resta stabile all’11,1% (ai minimi da cinque anni, precisa l’Istat) ma il tasso dei senza lavoro (14-24 anni) risale al 35,7% (+0,6 punti percentuali su base mensile). C’è qualcosa che non...

Fuga dei partiti dalla realtà

Settimana ricca di notizie e, forse, anche di colpi di scena sul piano sia della politica che dell’economia. Era cominciata col botto della maggiore autonomia richiesta dalle regioni Lombardia e Veneto a favore della quale – come si sa – si sono espressi gli elettori locali che si sono recati alle urne. Pochi, in verità, nella regione della cosiddetta...

Lo schiaffo di Macron restituisce l’orgoglio all’Italia

di Antonio Arricale Sarà il caldo torrido portato dall’anticiclone Lucifero, sarà il tasso di umidità che amplifica la percezione asfissiante dell’afa, sarà che agosto è il mese che rallenta naturalmente la sinapsi delle cellule cerebrali, ma in questo periodo l’opinione pubblica resta oggettivamente frastornata dalla lettura dei notiziari. Ovviamente, è la guerra in corso – fortunatamente solo commerciale – tra...

La credibilità dei politici in fumo con i boschi

Dopo il fuoco, l’acqua: nel senso di siccità. Dalla realtà alla metafora il passo è breve. Con i boschi brucia di tutto, anche la politica, sia interna che internazionale. E incenerisce lo stesso ideale europeo, di cui pure i più, qualche mese fa, con le elezioni di Emmanuel Macron all’Eliseo, hanno scoperto di avere vivo. Sbagliando, è chiaro. Insomma,...

Borse euforiche, il banchiere Macron rassicura i mercati

  Le principali Borse europee hanno aperto la prima seduta della settimana in forte rialzo dopo l'esito del primo turno delle elezioni presidenziali in Francia. A Parigi il Cac40 segna un brillante +4.23%, seguito da Piazza Affari a Milano dove il principale indice segna +3.87%. Positivo anche il Dax30 di Francoforte +2.73%, e il Ftse100 di Londra l'1,78% e...

Sulle borse la paura degli attentati e delle elezioni

  È aumentata la preoccupazione sui mercati, stamattina. Sui mercati della Vecchia Europa, almeno, che risentono – sia per il fuso che per la vicinanza e le questioni politiche sul tappeto – del nuovo attentato terroristico che ieri sera ha colpito al cuore Parigi. Insomma, tra gli investitori è aumentata sicuramente l’incertezza, tanto che quasi tutte le borse europee...

Mercati in attesa delle elezioni francesi

  La Francia verso il voto: domenica i francesi si recheranno alle urne per il primo turno delle elezioni presidenziali. Secondo i sondaggi, tra i candidati non esiste ancora un distacco significativo: Macron è sempre in testa, ma solo 5 punti percentuali lo separano da Mélenchon, che chiude la fila.   Secondo Peter Rosenstreich analista di Swissequote i mercati...

Londra e Parigi (e non solo) frenano i mercati

Prevale la cautela sulle piazza finanziarie europee in questa prima parte della giornata borsistica, con gli investitori condizionati dalle incertezze politiche in Europa. Ieri, infatti, c’è stato l'annuncio a sorpresa della premier Theresa May che ha convocato per l'8 giugno le elezioni in Gran Bretagna, su cui si esprimerà oggi il Parlamento britannico e, alle porte ormai, bussano le...

Trump si concilia con la Cina e la Yellen

  Contrordine, compagni, si torna indietro. La realpolitik è cosa diversa dalle belle intenzioni e prima o poi bisogna prenderne atto. Meglio prima, ovviamente. La lezione l’ha imparata presto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che con un’intervista al Wall Street Journal, ieri si è rimangiato molte delle cose dette nei giorni scorsi o in campagna elettore. Sarà...

Le borse europee provano il rimbalzo

  La Borsa milanese e per gli altri Eurolistini provano a risalire la china, oggi, dopo la prova di ieri tutt’altro che brillante. Come si sa, ieri Piazza Affari è stata la peggiore tra le pur deboli borse europee, caratterizzata, peraltro – al di là di molti altri spunti – dall’impennata dello spread che è arrivato a 206 punti...
- Advertisement -

Infotraffico del 16 Gennaio 2018


Guarda lo Speciale Eicma 2017


Guarda Confindustria News


Guarda la Newsletter di oggi













 

I più letti

News