Consolato di Napoli guida delegazione campana alla fiera Fihav dell’Avana

53
Anche quest’anno l’Istituto di Cooperazione Sviluppo Italia Cuba, di cui il presidente avvocato Alessandro Senatore costantemente in  contatto con l’Ambasciatore della Republica di Cuba a Roma Yahazimeil Fernandez Silva,   sarà presente alla XXXV edizione della Fiera Internazionale dell’Havana (FIHAV).
La XXXV FIHAV si svolgerà dal 30 ottobre al 3 novembre 2017 nel recinto di EXPOCUBA  e lo spazio espositivo dell’Istituto, che quest’anno raggiungerà 20 mq, sarà allestito all’interno del “Padiglione Italia” curato dall’ICE ( Istituto per il Commercio Estero)
Il nostro Istituto, quest’anno ha deciso di mettere a disposizione gli spazi del proprio stand, con moduli da 8 mq, sia alle imprese italiane, che già da tempo sta assistendo nel loro processo di internazionalizzazione a Cuba, che a quelle che, solo ora, intendono affacciarsi sul mercato caraibico.
La manifestazione di quest’anno è dedicata ai settori utili allo sviluppo economico ed industriale di Cuba e più precisamente a : edilizia; energie alternative, prodotti alimentari, agricoltura, costruzioni, turismo.
Se si vuole  partecipare  alla XXXV FIHAV utilizzando i servizi e gli spazi offerti dall’Istituto occorre scrivere a: info@cubacampania.com, contando che il termine di scadenza e’ il 15 Settembre 2017.
Il mercato e’ in fermento; Trump sembra voler fare un passo indietro rispetto alle aperture di Obama ma e’ molto impegnato dalle altre questioni internazionali . Un contesto nel quale l’Italia e la stessa Campania, si possono inserire per recuperare anche molto del tempo perduto. 
La quota di partecipazione, pari a 160,00 euro + IVA al mq. al piano terra e 110,00 euro + IVA al mq. nel piano rialzato, comprende: affitto dell’area espositiva;
allestimento ed arredamento: per uno stand base di 12 mq, sarà composto da strutture modulari, fascione con denominazione della ditta, 1 tavolo, 3 sedie, 1 mobiletto portapratiche, 1 vetrina (alta o bassa), accessori, eventuale ripostiglio; servizio vigilanza e pulizia locali; allacci tecnici (illuminazione e prese elettriche) e relativi consumi (n.b.: sono a carico dei richiedenti i costi di allaccio/consumi per il funzionamento dei macchinari, acqua, A/C); assicurazione del campionario contro i rischi di incendio e furto durante il periodo della fiera entro i massimali riconosciuti dalla compagnia di assicurazione.
Per ogni azienda partecipante sono inclusi i seguenti servizi: iscrizione catalogo ufficiale della fiera;
spazio sul catalogo delle aziende italiane realizzato da ICE; campagna pubblicitaria su stampa; altre attività di comunicazione. L’ICE costituirà una propria postazione attrezzata presso la quale opererà un Desk di assistenza con personale italiano, hostess/intepreti.
L’ Ufficio ICE di L’Avana, potrà erogare servizi personalizzati (catalogoteca, sondaggi prodotto, presentazioni ecc..) al fine di massimizzare l’intervento promozionale. Per richieste preventivi e
informazioni e- mail: lavana@ice.it .
Catalogo e attività di comunicazione: 
le aziende partecipanti saranno inserite nel catalogo Generale della fiera ed in
quello della collettiva italiana. Sono inoltre previste altre attività di
comunicazione ( mailing, inserti su riviste e quotidiani economici o di settore ecc). Alle aziende ammesse sarà richiesto di inviare: il logo aziendale vettoriale o in alta definizione; un breve profilo aziendale in spagnolo (max 15 righe) ; un’ immagine (prodotti, macchinari, panoramica stabilimento ecc) esemplificativa della produzione aziendale. Alcune  informazioni potranno essere  acquisite tramite compilazione di Form .

L’edizione precedente ha visto la partecipazione di 70 Paesi su 24000 mq di esposizione . Sono  stati registrati 120000 visitatori. La collettiva ICE ha occupato una superficie di circa 1100 mq. Nel padiglione dedicato all’Italia si sono potuti ospitare circa 50 moduli / stand destinati ad imprese e consorzi, in rappresentanza di quasi 80 aziende.
Sapra’ l’Italia e la Campania in particolare, migliorare questi numeri per l’edizione 2017?
Intanto l’ICE, allo scopo di sostenere le imprese localizzate nei comuni danneggiati dai terremoti del centro Italia, cosi’ come individuati dalla lista contenuta nell’allegato 1 del DL n. 189 del 17 Ottobre 2016, integrata dall’ordinanza del Commissario straordinario del 15 Novembre 2016, ha previsto: una riduzione pari al 20% della quota di partecipazione ; una riduzione pari al 50%, del costo dei servizi personalizzati richiesti nel periodo dal 24 Gennaio al 31 Dicembre agli uffici ICE all’estero.