Gianni Lettieri: Uniti per superare la pandemia. Intanto Atitech diventa Covid free

144
Gianni Lettieri
in foto Gianni Lettieri, presidente di Atitech e di Meridie S.p.A. (ph. di Silvio Russino)

Gianni Lettieri ha deciso di fornire, a titolo gratuito, un intero hangar, Avio 2, alle Asl partenopee e alla Regione Campania per farne uno dei più grandi hub vaccinali del Sud Italia. Grazie a questi spazi, complessivamente di oltre 10mila mq di superficie – con 32 box per la somministrazione delle dosi contro il Coronavirus, 14 postazioni per l’accettazione, 150 unità di personale sanitario in azione ogni giorno ed un parcheggio di 700 posti -, vuole dare una mano concreta alla sua città, convinto che solo uniti si può superare questo terribile momento. Nel frattempo la sua azienda raggiunge l’obiettivo di essere Covid free.
A Gianni Lettieri, che ha messo a disposizione gli spazi di Atitech, si devono anche i tanti Open day in programma in questi giorni, che coinvolgeranno tantissimi giovani e giovanissimi, desiderosi di lasciarsi alle spalle l’emergenza sanitaria e le tante restrizioni ad essa collegate.

Gianni Lettieri
in foto Gianni Lettieri, presidente di Atitech e di Meridie S.p.A. (ph. di Silvio Russino)

Atitech Covid free già da maggio. Gianni Lettieri: prima Mro in Europa con i dipendenti tutti vaccinati

Ma se Napoli, e si spera presto anche la sua provincia, guarda al futuro con più fiducia confidando nella copertura vaccinale già dal prossimo mese, Atitech ha già raggiunto questo traguardo. Gianni Lettieri ha annunciato con orgoglio che tutti i dipendenti sono stati vaccinati, facendo così della sua azienda la prima società di manutenzione aeronautica a livello europeo Covid free. Un traguardo importante, che corona un anno difficile nel quale Atitech si è distinta per una serie di iniziative a contrasto della pandemia, a partire dalla donazione ad inizio 2020 di 20.000 mascherine ffp2 alla Regione Campani fino alle iniziative solidali del periodo natalizio, che hanno visto, tra l’altro, l’apertura della mensa Atitech per le persone più bisognose del territorio di Napoli.

A capo di Meridie Spa, prima investment company del Sud Italia quotata in Borsa

Imprenditore e dirigente d’azienda originario di Napoli, Gianni Lettieri è Presidente e Amministratore Delegato di Meridie S.p.A., prima investment company del Sud Italia quotata in Borsa che ha co-fondato nel 2007, ma il suo impegno nel settore dell’imprenditoria è risalente nel tempo. Nasce nel 1956: conseguito il diploma da geometra, si iscrive alla facoltà di Economia Aziendale e parallelamente comincia a lavorare per conto di un’azienda di La Spezia occupandosi della parte commerciale. Nel 1979 si affaccia nel mondo dell’imprenditoria: insieme a un industriale lombardo apre un nuovo stabilimento produttivo per la lavorazione di tessuti, tintoria e finissaggio, attivo a Monza (MI) e Casandrino (NA). Progressivamente si fa strada nel settore tessile e dell’abbigliamento e dieci anni dopo crea la prima società europea specializzata nella produzione di tessuto denim-ring. La lungimiranza e le spiccate doti imprenditoriali vengono ben presto premiate: il suo prodotto arriva a imporsi anche sui mercati esteri. “Giovanni Lettieri selling Denim to the Americans” è il titolo scelto per la copertina di una rivista internazionale che gli dedica un ampio servizio. In India, nel 1995, avvia una joint venture con il gruppo indiano Raymond, costituendo la Raymond Calitri India, prima azienda di produzione di tessuto denim in India.

Leader degli industriali prima di Avellino e poi di Napoli

Tre anni prima, in Italia, Gianni Lettieri partecipa all’asta pubblica per la privatizzazione delle Manifatture Cotoniere Meridionali, superando altri due storici ed affermati imprenditori del Nord Italia. Membro del Consiglio di Amministrazione di EDIME, del quotidiano “Il Mattino” di Napoli dal 1992 al 1997, è nominato Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Avellino nel 2000. Tra il 2004 e il 2008 ricoprirà lo stesso incarico all’interno dell’Unione degli Industriali della Provincia di Napoli: viene riconfermato per un ulteriore biennio (nella storia dell’ente è l’unico ad aver ricoperto la presidenza per sei anni consecutivi). In questo periodo, oltre a far parte del comitato centrale Mezzogiorno di Confindustria Nazionale, opera anche nel Comitato Consultivo del Fondo di Promozione del Capitale di Rischio per il Mezzogiorno NHS Mezzogiorno SGR APA e in Confindustria nazionale sia all’interno della Giunta che del Direttivo. Promuove diverse iniziative a sostegno delle aziende, a favore dei giovani che si affacciano al mondo del lavoro e di contrasto alla criminalità: tra questi il “patto per la legalità” per il contrasto alle estorsioni, il protocollo di intesa con il Ministero degli Interni per la gestione delle aziende sequestrate alla camorra, il protocollo con l’ABI nazionale per la sospensione delle rate di mutuo, il premio Piccoli imprenditori per i ragazzi delle scuole secondarie.

Dalla startup nelle energie rinnovabili ad Atitech

Nel 2006 Gianni Lettieri dà vita alla Compagnia per lo sviluppo di energia Rinnovabile CO.S.ER. S.r.l., attiva nell’ambito della produzione di energia da fonti rinnovabili, settore con notevoli prospettive di crescita. L’anno successivo, attraverso la holding di famiglia, entra nel settore finanziario e insieme ad altri soci costituisce Meridie S.p.A. (già Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.). L’investment company è la prima del Sud Italia a essere quotata sul segmento MIV di Borsa Italiana. Nel 2008, attraverso Meridie, fonda MEDSOLAR S.p.A., start up del comparto “Energie Rinnovabili”: acquisisce inoltre Atitech S.p.A., azienda italiana leader nella manutenzione aeromobili civili e militari che ha sede a Napoli. Dal 2009 ne è Presidente: sei anni più tardi, con l’acquisizione dello stabilimento Alenia di Capodichino, diventa la società indipendente di manutenzioni più grande d’Europa. Consigliere di Amministrazione de Il Sole24Ore S.p.A. dal 2008 al 2010, l’imprenditore tra il 2018 e il 2019 ricopre l’incarico di Vice Presidente di BusinessMed, l’Associazione delle Confindustrie del Mediterraneo.

Laurea honoris causa in Legge, premi e Maratona di New York. I record di Gianni Lettieri

Insignito nel 2011 della laurea honoris causa in Giurisprudenza, specializzazione “amministrazione e legislazione di impresa”, dall’Università degli studi di Napoli Parthenope, Gianni Lettieri ha conseguito diversi riconoscimenti nel corso della sua carriera: il Premio Mediterraneo Economia e Impresa, conferito dalla Fondazione Mediterraneo per i traguardi raggiunti sotto la sua guida dall’Unione degli Industriali di Napoli che ha sviluppato un’azione strutturata al fine di valorizzare le eccellenze dell’industria nell’area mediterranea, contribuendo ad accrescere le ricchezze e l’occupazione nel Mezzogiorno d’Italia ed accogliendo la sfida dei nuovi mercati internazionali; il Premio Guido Dorso XXIX Edizione, consegnatogli nel 2008 in Senato dal Presidente della Repubblica per la tenacia dimostrata nelle azioni tese a rimuovere gli ostacoli che frenano lo sviluppo dell’area meridionale; il Premio Cuore d’Oro (2010-2011, Center Angels); il Premio Masaniello (2009, AIGE, Associazione Informazione Giovanile Europea). Nel tempo libero, che dedica alla famiglia, formata dalla moglie Maria, dai tre figli Annalaura, Geppi e Federica e da cinque nipoti, Gianni Lettieri coltiva le sue passioni: tra queste, la lettura e la musica. Estimatore della sartoria napoletana, è uno sportivo: particolarmente appassionato di jogging, ha preso parte anche alla Maratona di New York che ha chiuso in 3 ore e 21 minuti.