Go Sud, il concorso dei Cavaleri del Lavoro: in palio premi per 25 mila euro

74

Sono online sulla pagina Facebook del Concorso Go Sud 2017, www.facebook.com/gosud2017, i videoclip realizzati da giovani meridionali di età compresa tra 18 e 25 anni nell’ambito della prima edizione del concorso “Go Sud – Alla ricerca del possibile nei luoghi della cultura”, nato da un’idea di Ludovico Solima e organizzato dal Gruppo del Mezzogiorno dei Cavalieri del lavoro per le regioni Campania, Basilicata, Puglia e Calabria con il patrocinio di Mibact ed Anci per valorizzare i beni culturali.

I videoclip raccontano i luoghi della cultura presenti nei “centri minori” (con una popolazione fino a 15mila abitanti) delle regioni del Sud: brevi storie di durata non superiore ai due minuti e 30 secondi in cui si cerca l’essenza del Mezzogiorno italiano, tra paesaggi incantati e un entroterra da scoprire. I videoclip saranno valutati da una giuria presieduta da Massimo Moschini, cavaliere del lavoro, Presidente Laminazione Sottile Spa, e composta tra gli altri dalla produttrice cinematografica Gabriella Buontempo, dal regista del film “Indivisibili”, vincitore dei 6 David di Donatello, Edoardo De Angelis e dal filmmaker Francesco Jodice. Al primo classificato sarà riconosciuto un premio di 7mila euro, 3mila al secondo, 2mila al terzo. Ma anche i cittadini potranno scegliere il loro preferito, votandolo sulla pagina Facebook del concorso: il “Premio social”, del valore di 3mila euro, sarà assegnato al video che totalizzerà il maggior numero di “like” sulla pagina Facebook ufficiale del Concorso, per un periodo di osservazione fino al 10 febbraio 2018.

È entrata nel vivo anche l’Azione 2 del Concorso, per la valorizzazione dei luoghi della cultura attraverso il merchandising museale di qualità. Associazioni no profit, imprese e cooperative sociali, ma anche studenti delle Accademie di Belle Arti, hanno prodotto oggetti di alto contenuto artistico, ispirati alle collezioni permanenti dei musei con l’idea di coniugare le tradizioni dell’artigianato con la valorizzazione del patrimonio culturale conservato nei musei. I prodotti ritenuti più meritevoli riceveranno un premio del valore di 7mila euro per il primo classificato e di 3mila euro per il secondo classificato. Il presidente della giuria è Gianni Russo, cavaliere del lavoro, Presidente Russo di Casandrino Spa. Tra i giurati, Antimo Cesaro, Enrico Baleri, Riccardo Dalisi, Maurizio Marinella e Carlo Pontecorvo.