Il turismo estetico fenomeno sempre più diffuso fra gli italiani

16

ROMA (ITALPRESS) – Secondo le statistiche più di 5 milioni di italiani si sono rivolti al medico per un ritocco estetico e in Italia prende sempre più quota il turismo legato alla chirurgica estetica: meta l’Albania. E’ il caso della clinica Keit che opera a Tirana dal 2011. Partita come uno studio medico, oggi è un’azienda e un brand riconosciuto a livello europeo da cui sono passati migliaia di italiani. Nella struttura ospedaliera di chirurgia estetica sono stati eseguiti più di 20 mila interventi. Tra quelli più richiesti la rinoplastica, la mastoplastica additiva e il trapianto di capelli. Quello che spinge molti connazionali ad attraversare il mare Adriatico è la presenza, all’interno della struttura sanitaria, di oltre 30 chirurghi italiani specializzati nelle diverse aree della chirurgia estetica, strutture di accoglienza e costi di gestione più contenuti rispetto all’Italia e all’Europa.
Nel 2023, secondo alcune statistiche fornite da Keit, 3.087 pazienti provenienti da tutta l’Italia e con al primo posto il Lazio, hanno eseguito un intervento chirurgico, di cui il 63% donne e il 37% uomini. Le procedure chirurgiche più richieste sono la rinoplastica seguito dagli interventi al seno e all’addome. L’età media dei pazienti è di 29 anni. L’anno scorso Keit ha anche realizzato quasi mille interventi per il trapianto dei capelli. Skerdi Faria, medico e imprenditore italo-albanese fondatore della clinica, spiega che “Keit si prende cura dei pazienti nei dettagli, dall’iniziale contatto fino alla completa guarigione, dopo gli interventi eseguiti”.
(ITALPRESS).
– Foto: ufficio stampa Keit –