Alis, al Consiglio direttivo anche Salvini: Dal Governo impegno a sostenere le imprese della logistica

26
in foto Guido Grimaldi, presidente di Alis

“In un momento in cui il settore del trasporto e della logistica continua ad essere profondamente colpito dalle conseguenze generate da guerre e crisi internazionali, come quella del Mar Rosso, abbiamo colto l’occasione per confrontarci con il ministro sulle urgenze e sulle situazioni di difficoltà che le imprese italiane stanno fronteggiando”. Così il presidente di Alis, Guido Grimaldi, al Consiglio direttivo del gruppo, che si è concluso con un intervento del vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini. “Partendo dal presupposto che siamo tutti a favore di una vera transizione ecologica e digitale, abbiamo consegnato al ministro un documento contenente cinque punti ritenuti prioritari per il settore: investimenti pubblici per garantire infrastrutture moderne e sicure, così come porti ed interporti sempre più collegati e competitivi in un mercato globale in continua trasformazione; sviluppo dell’intermodalità e aumento della dotazione finanziaria per gli incentivi Sea Modal Shift e Ferrobonus fino a 100 milioni di euro annui per ciascuna misura; impatto sull’armamento italiano delle normative EU-ETS, Fuel-EU Maritime e della proposta di revisione della direttiva Etd (Energy Taxation Directive), sulla quale auspichiamo che il governo continui a ribadire contrarietà rispetto alla posizione belga”, ha spiegato Grimaldi. “Il ministro Salvini ha riconosciuto il grande lavoro che l’Associazione sta compiendo per il settore e quindi per il Paese e ha rinnovato l’impegno del governo per supportare le imprese operanti nei trasporti, nella logistica e in tutti i comparti connessi”, ha detto Grimaldi. Il presidente di Alis ha dato il “benvenuto” ai nuovi soci, tra i quali Goodyear. “Con tutti i nuovi ingressi Alis continua a crescere notevolmente e rappresenta oggi 2.300 soci, 82 miliardi di fatturato aggregato e 261.000 lavoratori”, ha detto Grimaldi, annunciando i prossimi appuntamenti dell’Associazione: il 21 maggio a Piazza di Siena a Roma, il 20 giugno a Napoli all’interno di Castel Nuovo-Maschio Angioino e il 16 luglio in Puglia, presso la Masseria Li Reni di Manduria.