K4A, Joint venture con Pechino Affare da 32 mln di dollari

59

TECNOLOGIA campana per elicotteri leggeri da vendere sul mercato cinese. È il risultato si un accordo di joint venture siglato tra la Knowledge for TECNOLOGIA campana per elicotteri leggeri da vendere sul mercato cinese. È il risultato si un accordo di joint venture siglato tra la Knowledge for Aviation (K4a), azienda con stabilimenti in Campania e Lazio, e la Changxing Aviation Equipment Corporation, società manifatturiera che lavora per le principali industrie aerospaziali del Celeste Impero. Un affare da 32 milioni di dollari che apre, alla K4a, il principale mercato asiatico. Dall’accordo campano cinese nasce la Jiangxi Deli Helicopter Industrial company ltd con sede presso il polo per l’aviazione con elicotteri della città di Jing de Zhen, nella provincia dello Jiangxi. A questa nuova società, partecipata al 48 per cento da K4a e con capitale sociale iniziale di 29 milioni di dollari, spetta il diritto esclusivo alla commercializzazione dei velivoli sia in Cina che nella cosiddetta Asia Pacific, un’area che comprende l’intero Sud Est asiatico. Secondo le stime effettuate proprio in questi giorni, e presentate il 3 aprile durante la cerimonia di celebrazione dell’accordo presso la sede dell’ambasciata italiana a Pechino, nel giro di tre anni la Jiangxi Deli Helicopter Industrial sarà in grado di produrre 150 elicotteri l’anno. Il presidente di K4a, Dario Scalella, spiega come la joint venture “dimostra quanto è importante investire su ricerca e innovazione per valorizzare le risorse dei nostri territori”. Il riferimento è all’organico della società campano laziale, composto da 28 addetti. Il 68 per cento dei quali ha una laurea ingegneria e un’età media di 40 anni. “Questo accordo – chiosa Scalella – è un passo importante che apre a K4a le porte di un mercato in forte espansione, interessato a coniugare innovazione e sicurezza per lo sviluppo di una nuova generazione di elicotteri leggeri”. Partecipata da un fondo d’investimento gestito dalla Regione Lazio attraverso la partecipata Filas, la K4a punta a diventare un riferimento di primaria importanza per l’esportazione della migliore tecnologia aeronautica italiana in ambito mondiale. La joint venture siglata in Cina, infatti, rappresenta solo il primo passo di un progetto più ampio che mira a realizzare simili accordi in altri Paesi. Insediata nell’area Est di Napoli, la K4a si pone come obiettivo principale, stando a quanto riferisce il suo presidente, “la realizzazione di progetti che siano in grado di frenare la fuga all’estero dei nostri migliori talenti per metterli così in condizione di produrre profitti a benefici del nostro territorio”. •••