Mattarella, dignità cosa pubblica premessa risanamento

15

“Una piena dignità della cosa pubblica è la premessa per il risanamento delle piaghe e per la ripresa. Conferire dignità alla cosa pubblica, e alla politica, è oggi essenziale per mettere in moto uno sviluppo innovativo”. Lo ha detto il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, a Catanzaro per inaugurare la sede della Regione. Mattarella é stato accolto dal presidente della Regione, Mario Oliverio, e dal sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. 

“Il contrasto alla criminalità organizzata – ha detto Mattarella – e la battaglia per l’affermazione della legalità restano pietre angolari di ogni progettualità politica”. “La Calabria – ha aggiunto – non è sola. Lo Stato non è lontano. La Calabria è parte integrante e inseparabile della vita dell’Italia e la coinvolge. La questione, quindi, interpella e richiama la coscienza civile di tutte le istituzioni”.

“L’Italia – ha detto il capo dello Stato – ha bisogno dello sviluppo del Sud. Non ci sarà crescita piena, neppure nelle Regioni più forti, senza la crescita del Meridione”. Lo ha detto a Catanzaro il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella”. “L’unità del Paese – ha aggiunto – è indispensabile per superare le nostre fragilità, per la nostra uscita dalla crisi, per il rilancio dell’economia, per consentirci di giocare un ruolo in Europa”.

La politica “spesso non riesce a sottrarsi alla logica degli interessi particolari, quando si appiattisce su una mera e conservatrice riproduzione del consenso – toccando talvolta quella zona grigia che non distingue legalità da illegalità – nell’illusione di preservare se stessa mentre la comunità circostante non riesce a trarre concreti benefici”.
   

“Una piena dignità della cosa pubblica è la premessa per il risanamento delle piaghe e per la ripresa. Conferire dignità alla cosa pubblica, e alla politica, è oggi essenziale per mettere in moto uno sviluppo innovativo”. Lo ha detto il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, a Catanzaro per inaugurare la sede della Regione. Mattarella é stato accolto dal presidente della Regione, Mario Oliverio, e dal sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. 

“Il contrasto alla criminalità organizzata – ha detto Mattarella – e la battaglia per l’affermazione della legalità restano pietre angolari di ogni progettualità politica”. “La Calabria – ha aggiunto – non è sola. Lo Stato non è lontano. La Calabria è parte integrante e inseparabile della vita dell’Italia e la coinvolge. La questione, quindi, interpella e richiama la coscienza civile di tutte le istituzioni”.

“L’Italia – ha detto il capo dello Stato – ha bisogno dello sviluppo del Sud. Non ci sarà crescita piena, neppure nelle Regioni più forti, senza la crescita del Meridione”. Lo ha detto a Catanzaro il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella”. “L’unità del Paese – ha aggiunto – è indispensabile per superare le nostre fragilità, per la nostra uscita dalla crisi, per il rilancio dell’economia, per consentirci di giocare un ruolo in Europa”.

La politica “spesso non riesce a sottrarsi alla logica degli interessi particolari, quando si appiattisce su una mera e conservatrice riproduzione del consenso – toccando talvolta quella zona grigia che non distingue legalità da illegalità – nell’illusione di preservare se stessa mentre la comunità circostante non riesce a trarre concreti benefici”.