Pmi, plafond di 10 mld per lo sviluppo
Intesa Sanpaolo-Confindustria

21

Una Crescita Possibile, è l’accordo nazionale siglato da Intesa Sanpaolo e Piccola Industria Confindustria, che mette a disposizioni strumenti e soluzioni a sostegno dello sviluppo e della competitività delle Piccole e Una Crescita Possibile, è l’accordo nazionale siglato da Intesa Sanpaolo e Piccola Industria Confindustria, che mette a disposizioni strumenti e soluzioni a sostegno dello sviluppo e della competitività delle Piccole e Medie aziende italiane. Un nuovo plafond di 10 miliardi di euro si aggiunge ai 35 miliardi già stanziati con gli accordi precedenti. Tre i pilastri del programma: Crescita, Innovazione e Start-up, Export ed Internazionalizzazione. La presentazione dell’Accordo, in programma oggi alle 16,30 presso la sede dell’Unione Industriali (piazza dei Martiri 58 Napoli), sarà l’occasione per annunciare la seconda adozione campana di start up realizzata nell’ambito del programma AdottUp di Confindustria. Le adozioni di startup da parte di imprese consolidate campane sono, dunque, ben due sulle cinque finora avvenute su tutto il territorio nazionale. Infine, essendo Intesa Sanpaolo Official Global Banking Partner di Expo 2015, nel corso dell’incontro verranno illustrati i servizi e le opportunità di business che l’Istituto potrà offrire alle imprese clienti per tutta la durata dell’Expo di Milano. Alla presentazione interverranno vertici di Intesa Sanpaolo (Stefano Barrese, responsabile area Sales e marketing, Gregorio De Felice, responsabile direzione Studi e Ricerche, Franco Gallia, direttore regionale Campania-Basilicata-Calabria-Puglia e Sicilia, Roberto Battaglia, responsabile Formazione Intesa San Paolo e Paolo Scudieri, presidente Srm) e del Sistema Confindustriale nazionale e territoriale (Alberto Baban, presidente Piccola Industria Confindustria, Ambrogio Prezioso, presidente Unione Industriali Napoli Andrea Funari, presidente Piccola Industria Confindustria Campania).