Porto di Napoli, pubblicato il bando per il deposito stoccaggio Gnl

144
Una veduta del porto di Napoli

E’ stata pubblicata sul sito dell’AdSP Mar Tirreno centrale la manifestazione d’interesse per la realizzazione di un deposito di stoccaggio di Gas naturale liquefatto (Gnl). Il porto di Napoli, infatti, e’ stato individuato, insieme ad altri sette scali italiani, tra quelli che dovranno garantire la formazione di una rete di distribuzione per la gestione di impianti di stoccaggio Gnl. L’AdSP di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia, ha, per questo, previsto di partire con una fase esplorativa (avviso esplorativo di manifestazione d’interesse) che si concludera’ entro trenta giorni dalla pubblicazione, per procedere poi ad un confronto competitivo tra gli operatori economici del settore. Al termine del confronto che avverra’ con le imprese che avranno manifestato l’interesse, si avviera’ la procedura concorrenziale pubblica volta all’assegnazione della concessione. “La procedura individuata- spiega in una nota il presidente Pietro Spirito – garantisce trasparenza e condivisione di aspetti tecnici; e’ anche conseguente alle direttive europee e nazionali in materia di pianificazione energetica. Siamo giunti alla manifestazione d’interesse, mi preme sottolinearlo, dopo uno studio di pre-fattibilita’ realizzato dalla Universita’ della Campania, Dipartimento di aggregazione del DIII e del Diucdea. Mediante questa analisi abbiamo individuato il perimetro di compatibilita’ tecnica dell’impianto nel sistema portuale di Napoli”.