Suor Orsola Benincasa, oltre 700 partecipanti alla prima edizione dei Job Days

65

Oltre settecento partecipanti e la presenza di aziende come Generali, Decathlon, Capri Srl Alcott – Gutteridge, Bakery&Love, Sole365, Healthware, The Adecco Group, Gi Group, Randstad, Finturismo, Mediateur. È più che positivo il bilancio della prima edizione dei Job Days organizzati dall’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli che, dal 4 al 6 ottobre scorso, hanno dato la possibilità a studenti e laureati dell’Ateneo di confrontarsi con gli imprenditori, per capire quali sono le fette del mercato del lavoro che in questo momento offrono maggiori opportunità. Un evento che nasce da una formula già ben collaudata dall’Università che, da quasi dieci anni, con il suo Ufficio di Job Placement, promuove l’incontro tra domanda e offerta di impiego attraverso percorsi di tutoraggio personalizzati.
“L’iniziativa ha avuto molto successo, è stata recepita con entusiasmo sia dagli studenti che dalle aziende e vorrei che diventasse un appuntamento semestrale”, dichiara a IlDenaro.it Luca Calcaterra, direttore dell’Ufficio di Job Placement del Suor Orsola Benincasa e docente di Diritto del Lavoro dell’Unione Europea.
La tre giorni ha unito momenti di formazione – con un workshop di orientamento professionale a cui hanno preso parte più di 250 ragazzi, per imparare ad affrontare un colloquio e a redigere un curriculum vincente – ad altri di incontro con le agenzie di selezione del personale e con le imprese. “Abbiamo ospitato grandi aziende come Generali, prima compagnia di assicurazioni d’Italia e una delle più grandi d’Europa, e altre del territorio, più piccole ma molto interessanti per gli studenti, come il Teatro Diana o la Fondazione Morra Greco – aggiunge Calcaterra –. Noi offriamo una cultura variegata dal punto di vista dei titoli perché abbiamo Giurisprudenza, Green Economy, che sono corsi di laurea professionalizzanti, così come Psicologia, che ha un’impostazione molto avanzata, e poi la grande tradizione di Lettere, Scienze della Formazione, Scienze dell’Educazione, Beni Culturali, perciò è importante invitare anche aziende più piccole che però sono nei sogni di chi sta studiando”.
Dedicata ai temi dell’autopromozione online e dell’autoimprenditorialità l’ultima giornata, con gli interventi di Fabio Rezzoagli, senior enterprise account executive di Linkedin – con un focus sul ruolo della rete per la ricerca del lavoro –, e di Emilio Alfano, presidente di Confapi Campania, che ha parlato ai ragazzi della possibilità di investire sulle proprie idee anche grazie ai finanziamenti alle nuove imprese che esistono al momento.

Paola Ciaramella