Tlc: consorzio Open Hub Med si amplia a settore enterprise con Caffè Borbone

201

Roma, 6 giu. (Labitalia) – “Il consorzio Open Hub Med, operativo dalla metà del 2017, è l’hub digitale del Mediterraneo più prossimo alle grandi vie del traffico che proviene dal Nord Africa, dal Medio Oriente e dall’Asia, all’avanguardia sotto il profilo delle condizioni di accesso e dell’autonomia di gestione offerta a tutti gli operatori. Il consorzio testimonia la sensibilità degli operatori italiani verso l’apertura e lo sviluppo del mercato delle telecomunicazioni nel nostro Paese”. E’ quanto si legge in una nota del consorzio. “Open Hub Med è a oggi costituito da Eolo, Equinix Italia, Fastweb, In-Site, Interoute, Italtel, Mix (Milan Internet Exchange), Retelit, Supernap Italia, VueTel Italia e Xmed (neonato consorzio di operatori siciliani fra i quali Mandarin). Oggi il consorzio amplia il proprio portfolio clienti con Caffè Borbone, controllato dalla holding Italmobiliare: uno dei principali operatori nel settore del caffè monoporzionato e leader nel segmento delle capsule e cialde sceglie di usufruire dei servizi dell’hub neutrale Open Hub Med come location per l’implementazione della sua nuova infrastruttura It/Tlc”, annuncia.

“L’operazione prevede l’interconnessione ad alta capacità e affidabilità dello stabilimento produttivo di Caivano (Na) con la sede di Open Hub Med a Carini (Pa) e la ‘collocazione’ delle piattaforme It presso l’area dedicata alle attività Data Center al fine di implementare uno scenario di Disaster Recovery e contestualmente l’erogazione di servizi direttamente dal Data Center”, aggiunge la nota.

“L’attivazione del data center di Ohm – dichiara Valeria Rossi, presidente del Consorzio – ha rappresentato uno step fondamentale. Oggi accogliamo all’interno di Ohm le terminazioni di reti di Cdn, Cloud providers, Digital Media providers ma anche server di aziende italiane e straniere, tutti soggetti che beneficiano dell’avere a disposizione un’area tecnologica infrastrutturata e strategica sia a livello nazionale sia internazionale per la collocazione di risorse It e Tlc. La scelta di Caffè Borbone testimonia la strategicità di Open Hub Med anche nel settore enterprise”. Il progetto è realizzato e gestito dal System Integrator di Ragusa Cat Srl in team con Mandarin Spa, socio del consorzio Ohm. Caffè Borbone Srl, dal canto suo, ha affidato a Officina71 il management dell’intero progetto che vede coinvolta Software Business Srl in qualità di partner Sap.