Acqua nelle aree desertiche
L’innovazione della Condor

75

Presentazione ufficiale a giugno, presso Piazza Irpinia, per il prototipo della Condor Warka Water. Si tratta di uno strumento che consente di condensare l’acqua presente nell’atmosfera Presentazione ufficiale a giugno, presso Piazza Irpinia, per il prototipo della Condor Warka Water. Si tratta di uno strumento che consente di condensare l’acqua presente nell’atmosfera sotto forma di umidità, rugiada o nebbia e raccoglierla per poi utilizzarla quando ce n’è bisogno. “Il sistema – spiega Nunzia Petrosino, ceo della Condor Group di Castel San Giorgio (Salerno) – può permettere di soddisfare, seppure in parte, il fabbisogno di acqua di popolazioni che vivono in aree desertiche o rurali”. Giovedì 14 maggio, invece, l’azienda presenta il progetto di riqualificazione della Torre Arcobaleno di Milano, costruita nel 1964 come serbatoio dell’acqua nel perimetro della stazione di Porta Garibaldi e già ristrutturata in parte nel 1990 in occasione dei Mondiali di calcio.


Beni Culturali. Il museo di Capodimonte a Napoli è inserito in un circuito di siti espositivi italiani ai quali è possibile accedere gratuitamente, fino al 31 ottobre prossimo, esibendo il biglietto d’ingresso dell’Expo o una delle card dell’esposizione milanese.


Camera di Commercio di Avellino. Il 14 maggio l’attore Vincenzo Salemme inaugura “Fuochi e Fiamme”, il ciclo di interviste in cucina realizzate presso lo spazio gestito dall’ente.


Camera di Commercio di Benevento. Si chiama “I like Sannio” il pacchetto turistico che l’ente camerale del presidenteAntonio Campesepromuove all’Expo. Il progetto è realizzato con il sostegno del Comune di Benevento.


Coldiretti. La colatura di alici della Campania, specialità che ha una consolidata tradizione in Costiera Amalfitana e più precisamente a Cetara (Salerno), è inserita nella top ten di “Puzza che Piace”. Si tratta, nello specifico, di un percorso di degustazione che interessa i prodotti caratterizzati da cattivo odore e gusto sopraffino. Esposizione e assaggi sono organizzati presso il Padiglione della Coldiretti, ingresso sud, nell’area di fronte all’Albero della Vita. Si comincia il 9 maggio e si va avanti con la presentazione di un prodotto a settimana fino al 31 ottobre prossimo.


Confindustria Salerno. Il gruppo Giovani Imprenditori, guidato da Francesco Giuseppe Palumbo della Medis, l’11 maggio ha visitato i Padiglioni di Austria, Bahrain, Brasile, Cina Emirati Arabi, Kuwait, Principato di Monaco, Qatar, Svizzera, Usa. Hanno partecipato alla missione Daniele Accarino (Hotel Scapolatiello), Carmine Alfano (Coppola, espositore), Fabrizio Citro (Industria Grafica Fg), Serena De Luca (Karma-Decora), Marco Gaito (Intercar), Marco Gambardella (Bioplast), Sara Martucciello (Aristea), Dino Mercurio (Grafiche Mercurio), Maria Prete (Imc), Domenico Sada (Antonio Sada & Figli), Pasquale Sessa (Cicalese Impianti), Ersilia Spagnuolo (Rubber Division).


Gruppo Taccone. Il presidente della società avellinese attiva nel campo della sanità privata, Walter Taccone, illustra presso Piazza Irpinia, il 12 maggio, i risultati delle ultime ricerche internazionali in tema di prevenzione, monitoraggio e contrasto dei tumori dell’apparato digerente. I dettagli scientifici sono forniti da Gaetano Iaquinto, responsabile del reparto di gastroenterologia della casa di cura Santa Rita, e Carla Vicedomini, genetista della Futura Diagnostica. I ricercatori del Gruppo Taccone eseguono una mappatura genetica che consente di capire se il paziente ha una particolare predisposizione ad ammalarsi.


Parco regionale del Matese. L’ente allestisce un proprio stand all’Expo. Sono invitate a partecipare le aziende inserite nel circuito del Parco, che tra l’altro è presente sul mercato con un proprio marchio di riferimento. I settori rappresentati sono agroalimentare, artigianato, commercio, ospitalità alberghiera e ristorazione.


Lorenzo Vinci. La piattaforma di ecommerce riservata alla vendita di prodotti enogastronomici organizza “Open Expo”. È un calendario di iniziative, tutte programmate a Milano in varie location, che coinvolge le aziende escluse dal circuito dell’esposizione internazionale. Un modo per offrire visibilità a chi non è tra gli espositori di Expo 2015 ma vuole ugualmente sfruttare la vetrina internazionale.