All’asta i capolavori della collezione di David Solinger: ci sono Picasso, Miró, Giacometti

73
in foto un'immagine di repertorio di Sotheby's (Imagoeconomica)

Un gruppo di 90 dipinti e sculture di artisti del calibro di Pablo Picasso, Willem de Kooning, Joan Miró e Jean Dubuffet saranno venduti all’asta il 14 novembre da Sotheby’s a New York. Si prevede che la vendita possa incassare almeno 100 milioni di dollari. Le opere provengono dalla collezione di David Solinger, avvocato ed ex presidente del Whitney Museum di New York morto nel 1996 all’età di 90 anni. Tra le opere più importanti che saranno offerte nell’ambito dell’eredità di Solinger c’è il ritratto di Marie-Thérèse Walter di Pablo Picasso del 1927, che l’artista realizzò poche settimane dopo aver incontrato la sua prima musa. Il dipinto, “Femme dans fauteuil”, una veduta astratta del soggetto in una tavolozza di nero, rosso e bianco, dovrebbe essere venduto tra i 15 e i 20 milioni di dollari. Una scultura di Alberto Giacometti del 1949 che rappresenta tre figure che camminano, intitolata “Trois hommes qui”, commissionata da Solinger all’artista dopo che i due si erano incontrati nello studio parigino di quest’ultimo, sarà venduta insieme a Femme, étoiles” di Joan Miró, un dipinto a olio del 1945 dai toni grigi, che presenta motivi caratteristici come stelle, figure delineate e occhi. Ognuna di queste opere potrebbe aggiudicarsi fino a 20 milioni di dollari. Un collage astratto laccato a fondo giallo di Willem de Kooning è stimato tra i 18 e i 25 milioni di dollari. Solinger acquistò l’opera direttamente da de Kooning durante una visita allo studio quando l’artista era ancora relativamente sconosciuto e in difficoltà economiche.