Atex, Fedele e Amodio: Tavolo sulla Zes a Napoli, fondamentale la presenza dell’assessore al Turismo

118
in foto Bernardo Amodio e Sergio Fedele

Riceviamo e pubblichiamo l’appello lanciato da Sergio Fedele e Bernardo Amodio, presidenti di Atex Campania e Atex Napoli affinché al tavolo avviato ieri a Palazzo San Giacomo sulla Zes (zona economica speciale) partecipi anche l’assessore al Turismo Amato

di Sergio Fedele* e Bernardo Amodio**

Stiamo seguendo con grande interesse lo sviluppo del Tavolo operativo avviato ieri a Palazzo San Giacomo sulla Zes (zona economica speciale) cui hanno partecipato l’assessore al Lavoro Chiara Marciani, il capo di gabinetto Maria Grazia Falciatore ed il commissario governarivo Giosy Romano.

Sono due le zone della città individuate come potenziali aree a cui applicare la normativa della Zes sfruttando le opportunità di investimento ed i benefici fiscali: Napoli est e Bagnoli.

A nostro avviso è fondamentale per l’area di Bagnoli coinvolgere sin dalle prime riunioni l’assessorato al Turismo del Comune di Napoli anche per dare un chiaro segnale sulla vocazione che dovrà avere la Bagnoli del futuro.

Una “Zes Turistica” a Bagnoli consentirebbe finalmente di sviluppare turismo di qualità in un’area dal potenziale straordinario, cogliendo anche l’obiettivo di decongestionare il Centro Storico dal proliferare incontrollato di strutture ricettive.

Auspichiamo che l’assessore al Turismo Amato possa essere immediatamente coinvolta nel Tavolo Zes /Napoli.

La sua presenza sarebbe una garanzia per vedere finalmente la luce del turismo in fondo alla buia galleria che ha paralizzato la zona occidentale della città.

*presidente Atex Campania
**presidente Atex Napoli