Cinema, i The Jackal a Ischia: dopo il grande schermo una serie tv

52

Si avvia alla conclusione la XVI edizione dell’Ischia Film Festival che fino alla fine riserva grandi ospiti e sorpresa: la penultima serata, in attesa della cerimonia di premiazione di stasera, ha visto sui palchi del Castello Aragonese alcuni tra i mattatori di questa stagione del cinema italiano. Tra questi anche coppia di registi Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi che ha presentato “Metti la nonna in freezer”, accompagnati dal protagonista maschile Fabio De Luigi. L’attore, durante l’incontro con il pubblico della Piazza d’Armi, ha svelato uno dei suoi sogni nel cassetto: “mi piacerebbe fare un film su Alan Ford, il personaggio a fumetti inventato da Max Bunker e Magnus. Sono anni che c’è quest’idea, ma per una ragione o per l’altra non si è mai concretizzata. Se non ci sbrighiamo finirò col fare il nonno di Alan Ford”.
Subito dopo, sempre in Piazza D’Armi, sono arrivati i The Jackal, il geniale collettivo creativo napoletano, rappresentati da Francesco Ebbasta, Ciro Priello e Fabio Balsamo, regista e interpreti di “Addio Fottuti Musi Verdi”, il loro primo lungometraggio. Ma il futuro riserva altro al gruppo partenopeo. “Stiamo progettando una serie tv, abbiamo alcune idee che stiamo sviluppando, ma vogliamo essere sicuri di scegliere quella giusta”.
In Cattedrale dell’Assunta ennesimo bagno di folla per i Manetti Bros e il loro Ammore e Malavita, David di Donatello come miglior film quest’anno. Adesso mancano solo i vincitori per un’edizione dell’Ischia Film Festival che ha registrato un incredibile successo di pubblico e una risonanza nazionale e internazionale.