Gaetano Vallefuoco a capo dei caschi rossi della Sicilia

21
In foto Gaetano Vallefuoco

Si è insediato oggi a Palermo l’ingegnere Gaetano Vallefuoco, dirigente generale del corpo nazionale dei vigili del fuoco, che ha assunto l’incarico di direttore regionale dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile della Sicilia per un biennio, disposto il 20 novembre scorso dal Viminale. Vallefuoco, 58 anni, originario di Napoli, subito dopo aver conseguito la maturità scientifica alla Scuola Militare Nunziatella, nel 1979 entra all’Accademia Navale di Livorno dove diventa ufficiale. Lascia la marina militare nel 1988 col grado di sottotenente di Vascello e lavora allo stabilimento per la costruzione di nave da crociera di Fincantieri a Monfalcone. Nel dicembre 1990 entra nel corpo nazionale dei vigili del fuoco, prestando servizio come funzionario tecnico nei Comandi di Trieste (1990-1995) e Venezia (1995-1998), ed, infine, a Padova alla Direzione interregionale dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile per il Veneto e il Trentino Alto Adige (1998-2003), dove si occuperà di formazione professionale, nonché di analisi del rischio e verifiche ispettive degli stabilimenti industriali per l’applicazione della normativa sui rischi di incidenti rilevanti denominata ‘Seveso’. Partecipa anche agli interventi di soccorso per l’incendio del Teatro La Fenice di Venezia (1996) e per il terremoto Umbria-Marche (1998). Svolge incarichi di dirigente dei vigili del fuoco a Udine, Catanzaro, Palermo, Napoli e Milano. Arriva dal Molise dove era direttore regionale.