L’Institut Francais di Napoli verso la nuova edizione del progetto Esabac

17
In foto Christian Masset, ambasciatore di Francia in Italia

Con il sostegno dell’Ambasciata Francese in Italia di cui l’Ambasciatore Christian Masset, e l’Institut Francais , si e’ giunti alla parte conclusiva di un grande progetto di formazione che coinvolge il Sud Italia. Il numero dei turisti francesi nel Sud dell’Italia è in aumento costante da parecchi anni. Sono precisamente in queste regioni che si trovano la maggioranza delle sezioni EsaBac Techno opzione turismo. Ideato dal Settore della Cooperazione linguistica dell’Institut français d’Italia, il progetto “Turismo in francese” è destinato a formare gli insegnanti italiani dell’EsaBac Techno, indirizzo Turismo, per sviluppare le possibilità di impiego dei loro alunni in Francia o in Italia. Permetterà anche al liceo italiano di trovare un liceo partner in Francia con una sezione turismo (BTS).
Il progetto e’ partito il 17 aprile a Palermo – Giornata di preparazione per tutti i docenti che intendono soggiornare in Francia: informazioni sul progetto e il partenariato con la Francia, alla scoperta dell’insegnamento del turismo negli istituti francesi, interventi sul tema del turismo e dell’interculturale. Quindi e’ proseguito tra maggio e dicembre 2018 – Soggiorno di una settimana nel liceo francese partner, per 20 docenti di francese selezionati dal proprio istituto di appartenenza: stage di osservazione del BTS tourisme, scambio di informazioni con i colleghi francesi a proposito degli stage degli alunni nel campo del turismo. Al suo ritorno, ogni docente di francese dovrà referire del suo soggiorno all’insieme dei suoi colleghi della sezione turismo. Il viaggio e le spese di soggiorno in Francia sono state rimborsate dall’Institut français dietro presentazione di fatture e di un rapporto di missione redatto in italiano o in francese. A dicembre 2018 – Giornata di mutualizzazione con i 20 docenti partiti in mobilità (partecipazione obbligatoria).
Per l’approssimarsi del 2019 sono in programma le seguenti attivita’: 2019 – Organizzazione degli scambi tra alunni francesi e italiani in sezione turismo. Possibilità per gli alunni italiani di effettuare in Francia parte del loro stage di Alternanza Scuola-lavoro, secondo le proposte di stage offerte dall’istituto scolastico francese. Questo stage non è obbligatorio, consente pero’ agli alunni italiani di prepararsi meglio conoscendo la domanda turistica francese. Il soggiorno in Francia permetterà loro anche di migliorare le competenze in francese. Il soggiorno in Francia degli alunni italiani dovrebbe facilitare un futuro impiego nelle strutture alberghiere delle loro regioni che ospitano turisti francesi. I viaggi e i soggiorni degli alunni non sono a carico dell’Institut français. Possono essere finanziati dagli istituti di appartenenza, anche grazie a un progetto ERASMUS+, oppure accogliendo in scambio gli alunni francesi delle classi di BTS tourisme.