Per la fine dell’anno i viaggiatori tornano a guardare ai viaggi extra-UE

69

La voglia di tornare a viaggiare fuori dai confini nazionali sta crescendo. Il Governo ha prolungato fino al 15 dicembre alcune restrizioni di viaggio, ma per la fine dell’anno sono attesi viaggi extra-UE.

Da sempre il periodo a cavallo del Natale è uno dei più interessanti per i viaggi internazionali. Dopo gli ultimi due anni in cui, a causa del Covid, i viaggiatori sono stati frenati da stop e limitazioni, la situazione sta pian piano tornando alla normalità. E’ molto probabile che dalla fine dell’anno tanti appassionati di viaggi decidano di varcare non solo i confini nazionali, ma anche quelli continentali, per concedersi una bella vacanza: c’è chi sfrutterà l’occasione per farsi una vacanza in una meta esotica, alla ricerca del caldo, e chi invece punterà a destinazioni classiche come New York e gli Stati Uniti in generale.

La ripresa dei viaggi ovviamente è favorita anche dalla grande campagna di vaccinazione mondiale e dall’introduzione di misure di controllo come il Green Pass.

Restano le misure restrittive fino al 15 dicembre

Nonostante il basso numero di contagi nel nostro Paese, il Governo ha deciso di percorrere la strada della prudenza, visto che in alcuni Paesi la diffusione del virus è ancora importante ed i contagi piuttosto elevati. Per questo motivo è stata prolungata fino al prossimo 15 dicembre la divisione dei Paesi del mondo in 5 fasce di rischio. Dopo questa data tutto dovrebbe tornare alla normalità, anche se il condizionale è d’obbligo.

Sono molte le persone che stanno già programmando i loro viaggi per Capodanno ed in generale per il periodo compreso tra Natale e Befana (il 6 gennaio è ancora il giorno dell’estrazione della Lotteria Italia come da tradizione, info biglietti e modalità al seguente link dal 20 settembre 2021).

Gli Stati Uniti riaprono i confini l’8 novembre

Una delle mete simbolo delle vacanze di Natale sono da sempre gli Stati Uniti. Una vacanza a New York durante il periodo di Natale è il sogno nel cassetto di molti appassionati di viaggi perché la Grande Mela vestita a festa è qualcosa di veramente speciale. Il famoso e maestoso Albero di Natale del Rockefeller Center è uno dei posti assolutamente da vedere del Natale a New York.

Nelle scorse settimane il governo americano ha annunciato la fine del divieto ai viaggi per turismo verso gli USA, annunciando che dall’8 novembre saranno riaperte le frontiere per i turisti provenienti dall’Unione Europea, dal Regno Unito e dalla Cina. Potranno entrare negli States solo le persone che avranno completato il ciclo vaccinale contro il coronavirus.

Natale al caldo delle Maldive

Una delle mete turistiche più ricercate dagli italiani nel periodo natalizio sono sempre state le Maldive. Per la fine dell’anno in molti stanno già programmando una vacanza nel fantastico arcipelago dell’Oceano Indiano per trascorrere il periodo di Natale al caldo, facendo il bagno tra gli stupendi atolli dell’Oceano Indiano.