Pompei, verso l’abolizione della tassa di soggiorno

40
In foto turisti a Pompei

“Si riparte e ne siamo contenti. Ci auguriamo che assieme agli scavi riparta anche la città di Pompei che sta soffrendo enormemente i danni del Covid-19”. Lo ha detto il commissario prefettizio del Comune di Pompei (Napoli) Santi Giuffrè intervenendo alla conferenza stampa di riapertura del parco archeologico. Tra le strategie per favorire la ripresa del turismo, il commissario sta pensando di “abolire la tassa di soggiorno per tutto l’anno”. Giuffrè ha sottolineato che gli scavi sono “il motore della città” e che quindi occorre “assicurare condizioni di vita ottimali a chi viene a Pompei”.