San Pietro a Majella, restauro da 7 milioni finanziato dalla Regione. Presentato il progetto di fattibilità

51
in foto la Biblioteca del Conservatorio di San Pietro a Majella

Il Conservatorio di Napoli si rifà il look: è stato presentato il progetto di restauro che prevede lavori per sette milioni di euro. Su invito del neo presidente di San Pietro a Majella Luigi Carbone, il soprintendente Luigi La Rocca e l’architetto Anna Migliaccio hanno illustrato nella sala Rossini del Conservatorio il progetto di fattibilità predisposto dalla Soprintendenza di Napoli, i lavori saranno finanziati dalla Regione Campania. In una nota il Conservatorio sottolinea che “si tratta di un evento importante, che segna un clima di stretta collaborazione tra le tre Istituzioni e costituisce il primo passaggio per la realizzazione di un radicale, significativo intervento di restauro e recupero dello storico e glorioso edificio, fortemente voluto dal presidente De Luca. Il presidente Carbone, l’assessore Discepolo e il soprintendente La Rocca hanno confermato che Conservatorio, Regione e Soprintendenza lavoreranno in stretto raccordo per accelerare la realizzazione di un intervento così importante per la Città e per la cultura del Paese”. Erano presenti il direttore del Conservatorio, Carmine Santaniello e per la Regione Campania l’assessore Bruno Discepolo e Rosanna Romano. Ribadito l’impegno di avere il progetto definitivo pronto entro il mese di luglio, per onorare il compleanno del maestro Muti, “che tanto ha dato e dà al “suo” Conservatorio”.