Scuola, la Puglia riapre il 25% delle classi: Campania unica in Europa a tenerle chiuse

320

Con la riapertura del 25 per cento delle classi in Puglia la Campania resta l’unica regione d’Europa a tenere chiusi tutti gli istituti, comprese materne e scuole dell’infanzia. Una scelta che il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, e l’Unità di Crisi hanno provato a motivare con i dati sui contagi. Senza placare, però, l’ira dei genitori e di tanti dirigenti scolastici. La Regione, fanno notare in molti, pur diffondendo dei dati peraltro parziali e relativi per lo più all’area napoletana non ha alcuna evidenza scientifica circa la genesi dei contagi. Non è, infatti, dimostrato che queste persone colpite dal Covid-19 (alunni, docenti e personale scolastico) abbiano contratto il virus all’interno degli istituti. Dal canto loro De Luca e i membri dell’Unità di Crisi fanno leva su una questione di prevenzione. Gli stessi dati sono confusi. Se da un lato Palazzo Santa Lucia diffonde studi per dimostrare la bontà della sua decisione dall’altro si evidenzia, dal momento della chiusura delle scuole a inizio ottobre, un raddoppio dei contagi.