Troppi vincoli per i contanti
Rischiano il crac 300 aziende

11

I limiti all’utilizzo di soldi contanti rischiano di mettere in ginocchio l’intero comparto dell’industria di estrazione e lavorazione del corallo. Un settore che in Campania è composto da 300 aziende, dà I limiti all’utilizzo di soldi contanti rischiano di mettere in ginocchio l’intero comparto dell’industria di estrazione e lavorazione del corallo. Un settore che in Campania è composto da 300 aziende, dà lavoro a 2200 addetti e esporta il 70 per cento della produzione. La soluzione al problema è al centro di un seminario organizzato da Assocoral il 19 novembre al circolo nautico di Torre del Greco. “Il commercio con l’estero di preziosi: limiti e deroghe all’uso del contante” il punto di partenza della discussione. Silvio Ciniglio, moderatore e membro dell’ordine degli avvocati di Napoli, entra nel dettaglio della questione. “Esiste un vuoto normativo – spiega – che di fatto penalizza i grossisti a discapito dei venditori al dettaglio di oggetti preziosi perché per i primi vale la soglia dei mille euro di contanti mentre per chi fa vendita in negozio è possibile accettare importi molto superiori”. Per esempio? “Se io vado da Bulgari a via Condotti, a Roma, posso comprare un oggetto e pagare fino a 15mila euro in contanti mentre se la stessa operazione voglio farla con un grossista di corallo o di qualsiasi altro prezioso non posso violare i limiti imposti dalla legge 201 del 2011”, precisa Ciniglio. Questo stato di cose distorce la concorrenza. “Così un cliente che viene da Paesi extra Ue – dice Ciniglio – come Stati Uniti d’America, Russia, Asia o realtà del mondo arabo di fronte all’impossibilità di poter pagare in contanti spesso compra il prezioso altrove”. Al legislatore le imprese dell’industria del corallo proporranno una soluzione. “Le aziende sono disposte ad accettare un’ulteriore riduzione della soglia nelle transazioni Italia su Italia però nei rapporti con i clienti stranieri vogliono essere alla pari con i loro competitor”. Il settore del corallo, in Campania, vanta produttori di livello internazionale come il maestro Aniello Piacente, le cui creazioni sono richieste in tutto il mondo e in particolare in Paesi come Portogallo e Spagna.


IL PROGRAMMA DEL SEMINARIO Torre del Greco – 19 novembre 2014 INDIRIZZI DI SALUTO Tommaso Mazza Presidente Assocoral Ciro Borriello Sindaco di Torre del Greco Gennaro Torrese Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata INTERVENGONO Giuseppe Aquilino Presidente Federpreziosi Confcommercio Andrea R. Castaldo Ordinario di Diritto Penale Università degli Studi di Salerno Corrado Facco Direttore Generale Fiera di Vicenza Leonardo Impegno Componente Xa Commissione Attività produttive, commercio e turismo della Camera dei deputati Alfonso Ruffo Direttore de Il Denaro