Usa-Italia, missione campana all’Export Forum: il governatore Cuomo rassicura tutti sui dazi

248
In foto Andrew Cuomo, governatore dello Stato di New York

“La comunità italiana continua a dare enormi contributi al mondo intero, ben riflessi nei gusti distinti, negli stili senza tempo, nel talento prolifico e nella creatività. Le interessanti prospettive di crescita in molte aree rimangono inutilizzate e accogliamo con favore concetti innovativi per l’espansione, compresa l’apertura di nuovi canali di comunicazione con il business e l’industria “Made in Italy”. Questo evento riunisce una delegazione di importanti dirigenti aziendali e istituzionali, amministratori delegati, importatori ed esportatori, manager, società di promozione che si radunano per uno scambio di idee e informazioni sulle opportunità esistenti nel mercato di esportazione italiano”. Il governatore dello Stato di New York, Andrew Mark Cuomo scrivendo alle imprese italiane che domani, 27 gennaio saranno a New York per il Forum Italiano dell’Export, esorcizza i timori rispetto alle ricadute sul mercato italiano ed americano della politica dei dazi. “E’ un’iniziativa che rafforza la nostra economia promuovendo il commercio
attraverso partenariati internazionali per la crescita e il progresso”, ha detto Cuomo. “Tutti i newyorkesi sono onorati che sia stato scelto il nostro Stato per questo entusiasmante evento. New York non è solo la capitale finanziaria del mondo ma anche un iconico centro di arte e cultura, buona cucina, intrattenimento e tecnologie emergenti. L’industria globale beneficia di associazioni con comunità imprenditoriali in tutto lo Stato di New York attraverso nuove opportunità di investimento, partnership per lo scambio di beni e prodotti e disponibilità a condividere risorse educative e culturali”, ha sottolineato con orgoglio Cuomo, ricordando le sue origini italo- americane e felicitandosi con il presidente ed ideatore del Forum Italiano dell’Export (Ief), Lorenzo Zurino per “l’innovazione che è al centro di questo evento”. Al Forum Italiano dell’Export, su delega del presidente Cuomo, interverrà Lauren Merkel direttrice delle relazioni internazionali dello stato di New York.
Il Forum Italiano dell’Export si terrà il 27 gennaio dalle ore 16 alle ore 18.15 presso il SVA Theatre di 333 W 23rd Street con la presenza insieme a Lorenzo Zurino di: Andrea Benetton presidente di Maccarese Spa Società Agricola e di Cirio Società Agricola Srl tra le più importanti imprese agricole e zootecniche italiane con più di 4 mila ettari di terreno di proprietà e quasi 7 mila capi bovini frisoni divisi fra le due Aziende, e circa 40 milioni di litri di latte alta qualità prodotti ogni anno che le collocano al vertice produttivo sia nazionale che europeo; Giovanni Colavita, presidente di Colavita Usa, brand italiano che ha fatto conoscere l’olio extra vergine di oliva Made in Italy nel mercato americano; Micheal M. Endico, vicepresidente di Ace Endico Corp, il più grande distributore di Food Made in Italy delle contee di Westchester e Putnam al servizio dell’area tri-state; Monica Mandelli, Consigliere delegato di KKR una delle maggiori società di investimenti internazionali e vicepresidente di Endeavor Italy; Nello Musumeci, presidente della regione Sicilia; Valeria Fascione, assessore all’Innovazione, alle Startup e all’Internazionalizzazione della Regione Campania Antonella Salvatore, direttore del Centro alta formazione e lavoro e docente di marketing alla John Cabot University; Gianfranco Sorrentino, presidente del Gruppo italiano, una organizzazione no-profit di operatori e studiosi che lavorano con ristoratori, produttori, importatori e istributori per promuovere la vera cucina italiana negli Stati Uniti; Rocco Totino, socio dello Studio Grassi, una delle più grandi società di contabilità negli Stati Uniti ed una delle principali organizzazioni di servizi professionali specializzata in servizi di revisione contabile, fiscale, tecnologica e di consulenza aziendale. I lavori saranno moderati da Francesca Di Matteo, cofondatore e partner de “Your Italian Hub”, che racconta l’Italia e gli italiani agli americani.