Mario Desiati vincitore del Premio Strega con “Spatriati”

51

Vince lo scrittore pugliese Mario Desiati con “Spatriati” (Einaudi): tutto secondo i pronostici nella serata finale della 76esima edizione del Premio Strega svoltasi stasera nel consueto scenario del Ninfeo di Villa Giulia a Roma. Per la prima volta a contendersi il premio non sono stati cinque autori ma sette.
Desiati torna al Ninfeo, stavolta da vincitore, dopo esservi approdato 11 anni fa con “Ternitti”, libro pubblicato da Mondadori. . Lo scrittore pugliese ha guidato durante la selezione dei finalisti con 244 voti seguito da Claudio Piersanti con ‘Quel maledetto Vronskij’ (Rizzoli) con 178 voti; Marco Amerighi con ‘Randagi’ (Bollati Boringhieri) ha invece ottenuto 175 preferenze mentre Veronica Raimo con ‘Niente di vero’ (Einaudi) ne ha guadagnate 169. Ex equo Fabio Bacà con ‘Nova’ (Adelphi) con 168 voti e Alessandra Carati con ‘E poi saremo salvi!’ (Mondadori). Chiude i sette finalisti Veronica Galletta con ‘Nina sull’argine’ (Minimum fax) con 103 voti. La serata, in diretta televisiva su Rai3 condotta da Geppi Cucciari, si chiuderà intorno alla mezzanotte quando si conoscerà il vincitore. Intanto c’è già una vincitrice: è Veronica Raimo che, con il suo ‘Niente di vero’, si è aggiudicata il premio Strega Off 2022. Il suo libro è stato scelto ieri sera al Monk di Roma.