Napoli open innovation, 10 idee per il prossimo decennio: l’associazione festeggia i primi dieci anni di vita

186

Educazione all’innovazione collaborativa, economia digitale, laboratorio delle professioni web e Ict, ricerca sulle e-skills e crowfunding per lo sviluppo dei progetti: sono alcuni dei dieci punti del programma di NOI-Napoli Open Innovation, l’Associazione indipendente presieduta da Costantino Formica, che in occasione del decennale della sua attività propone un ampio confronto, mercoledì 22 gennaio, alle ore 16,30 al Reinassance Hotel Mediterraneo (Via Ponte di Tappia, 25) sul tema “L’innovazione a Napoli e in Campania”.
NOI-Napoli Open Innovation è un’Associazione indipendente, senza scopo di lucro, che nasce nel 2009 e annovera tra i soci docenti universitari, imprenditori, professionisti, docenti della comunicazione e della formazione. Grazie all’integrazione tra queste diverse competenze, l’Associazione ha messo a punto, in questi dieci anni, iniziative focalizzate all’Open Innovation nel campo dell’educazione, della formazione, del sostegno alle imprese ed ai processi di internazionalizzazione.
Denso il programma del prossimo decennio, che tra l’altro vedrà l’Associazione impegnata in attività strategiche per lo sviluppo di una cultura dell’innovazione quali il tutoring per i tesisti impegnati nell’Open Innovation, grazie ad accordi con Atenei e Dipartimenti; una ricerca sulla normativa e sulla finanza a sostegno delle iniziative di sviluppo dell’innovazione riguardanti le PMI della Campania e le amministrazioni locali; lo studio sull’innovazione collaborativa, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione a sostegno dello sviluppo delle PMI campane e delle pubbliche amministrazioni; lo studio sui fabbisogni di innovazione e di Open Innovation nel settore del patrimonio culturale e ambientale campano; una ricerca sulle”E-Skills” della Campania ovvero le competenze tecnico-professionali nel 21° secolo, per incoraggiare competitività, crescita e lavoro.
Il programma, con il lancio del Concorso “10 Idee Innovative per Napoli”, rivolto esclusivamente a studenti delle scuole superiori e/o universitari, per l’attribuzione del Premio “L’innovazione per Napoli 2020-2021”, sarà presentato nel corso del convegno in programma mercoledì 22 gennaio, alle ore 16,30 al Reinassance Hotel Mediterraneo.
Dopo i saluti di Costantino Formica, Presidente Associazione NOI-Napoli Open Innovation e l’introduzione di Luigi Carrino, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale Università di Napoli Federico II, intervengono Valeria Fascione, Assessore alle Start-up, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, sul tema “La strategia regionale a supporto dei processi di open innovation”; Pierluigi Rippa, Docente di Ingegneria Economico-Gestionale, Università di Napoli Federico II (“Startup e Open Innovation: come supportare i processi innovativi nelle nuove imprese”), Gaetano Cafiero, Amministratore Delegato di Kelyon (“L’open innovation alla base dello sviluppo di una Piccola Impresa del settore digitale”), Nicoletta Amodio, Responsabile Industria e Innovazione di Confindustria (“L’innovazione pervasiva e le politiche industriali”), Lucia Di Lorenzi, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo 2 Sauro Morelli di Torre del Greco (“L’innovazione a scuola alla luce delle Competenze chiave 2018”).
Conclude Amedeo Lepore, Docente Università della Campania Luigi Vanvitelli e Past President dell’Associazione NOI.