Nel primo trimestre crescono i consumi in Italia (+0,7%). Bene Campania (+6,6%) e Napoli (+3,6%)

45

L’Osservatorio permanente Confimprese-Jakala sull’andamento dei consumi segnala un primo trimestre 2024 che chiude a +0,7% sul I trimestre 2023. Da segnalare, tuttavia, un trend di progressivo miglioramento nei primi tre mesi dell’anno con gennaio in negativo a -2,1%, febbraio a +0,7% e marzo a +3,9%. Si confermano, dunque, le stime congiunturali dell’Osservatorio Confimprese-Jakala relative a una crescita moderata dei consumi nel 2024. Per tirare le somme occorre, comunque, aspettare i dati del mese di aprile con un’inflazione in rallentamento al +1% su base annua e con i numerosi ponti festivi, che dovrebbero portare a un aumento non solo degli arrivi del turismo straniero, ma anche di quello nostrano.

Nei settori merceologici, solo abbigliamento-accessori rimane in campo negativo sia nel trimestre a -1% sia nel mese a -1,6%. Un andamento legato al meteo piuttosto volatile, che non ha permesso al comparto di risollevarsi e ha costretto i consumatori a rimandare gli acquisti della stagione primaverile. Gli altri due settori, invece, mostrano una parziale ripresa, con la ristorazione che guadagna nuovamente terreno nel mese di marzo a +5,8%, meno nel trimestre a +1,8%, influenzato dagli andamenti piatti di gennaio e febbraio. Bene anche altro retail, che riprende vitalità dopo un 2023 con crescite modeste, e fa segnare un +2% nel trimestre e un +12,6% nel mese. È importante segnalare i valori positivi nelle varie diverse merceologie e servizi rappresentati (entertainment, casa e arredo, regalistica e servizi).

Nei canali di vendita  a marzo le location di travel e le high street registrano le performance migliori, rispettivamente +7,5% e +5,1%, mentre nel confronto progressivo del I trimestre il buon dato del travel a +4,5%, seguito da quello dei centri commerciali +1,1%.

  MARZO  I TRIM 24 VS I TRIM 23
 Abb & Acc -1,6% -1%
Ristorazione +5,8% +1,8%
Altro retail +12,6% +2%
Total Panel +3,9% +0,7%

 

Nelle regioni si segnala il campo positivo di tutte con particolare attenzione alla migliore l’Abruzzo a +8,6%. Lazio ultimo in classifica sopra lo 0 a +0,9%Nelle città di provincia i risultati riflettono lo stesso andamento delle regioni con Chieti a +9,4% e Viterbo a -2%.

Nelle regioni la Campania, 4° in classifica, risale la china negativa in netto recupero rispetto al -0,8% di febbraio, con un mese di marzo a +6,6%. Dopo un inizio anno negativo, che ha fatto registrare una battuta d’arresto nei consumi campani, torna la voglia del consumo fuori casa, dello shopping, del turismo, tutti fattori che contribuiscono a sostenere le dinamiche d’acquisto sul territorio. Bene anche Napoli a +3,6%.

“Nel valutare i risultati numericamente positivi e in progressiva crescita – riflette Mario Maiocchi, direttore centro studi Confimprese –, dobbiamo però ricordare che il mese di febbraio ha beneficiato di un giorno aggiuntivo rispetto al precedente anno e quest’anno la Pasqua a fine marzo, nel 2023 il 9 aprile, ha sicuramente influenzato i consumi. Il mese di aprile sarà un utile cartina di tornasole per verificare la solidità o meno di questi segnali, anche alla luce del permanente deterioramento della situazione geopolitica internazionale”.  Per il prossimo futuro occorre valutare con attenzione sia i fattori esogeni come l’arrivo delle temperature primaverili che possono incidere sulle abitudini di consumo degli italiani, soprattutto per abbigliamento-accessori e ristorazione. Potrebbe tornare la voglia del consumo fuori casa e del cambio stagione nell’armadio, fattori positivi per l’andamento dei consumi. “Il mese di marzo – fa presente Alessandro Olivari, senior partner Jakala – sembra confermare il trend in ripresa rispetto al 2023, con risultati a totale che registrano un aumento del 3,9% rispetto a marzo scorso. Il trend rilevato risulta trainato in modo particolare dal settore ristorazione a +5,8% vs marzo 2023, mentre il settore abbigliamento-accessori mostra risultati negativi rispetto all’anno scorso -1,6% vs marzo 2023. In termini di canali di vendita, a registrare i risultati migliori sono i punti travel +7,5% vs marzo 2023 e +4,5% vs  I trimestre 2023 e centri commerciali a +3,5% vs marzo 2023 e +1,1% vs I trimestre 2023. Questi dati supportano la ripresa delle performance del retail, con l’annullamento del gap e la chiusura del primo trimestre a +0,7% rispetto all’anno scorso”.