#pizzAward, la sfida diventa social: 100 in gara anche dall’estero

13

Torna il contest internazionale #pizzAward “griffato” Mysocialrecipe. In pochi giorni di apertura della fase social, circa 400 le pizze candidate e un milione di visualizzazioni. I pizzaioli più votati dalla community di Fb hanno guadagnato il diritto ad accedere alla “fase web”, prevista da oggi al 26 luglio, con 100 candidati in gara, provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Ogni pizzaiolo potrà partecipare con massimo due pizze e potrà scegliere in quale categoria candidare la propria: tradizione o innovazione. Una giuria di giornalisti enogastronomici ed esperti del settore è chiamata a valutare le proposte dei partecipanti, composta da: Anna Scafuri (giornalista RAI) che torna a ricoprire il ruolo di presidente, e con lei Giuseppe Cerasa (Le guide Repubblica), Alessandro Circiello (chef della FIC e personaggio televisivo), Patrizio Roversi (conduttore televisivo) e Scott Wiener (foodblogger USA). I dieci finalisti, le cinque migliori proposte tra le pizze di tradizione e le cinque migliori proposte tra le pizze di innovazione si scontreranno in una gara live il 26 novembre a Napoli, per scegliere la migliore interpretazione della tradizione e la pizza più originale del 2019. Rinnovata quest’anno anche la Pizza Academy, costituita da un panel di 15 esperti del settore, cui spetterà invece il compito di attribuire gli award al pizzaiolo protagonista dell’anno e alla pizzeria dell’anno.