Qatar, una rassegna annuale per il made in Italy

29

Il marchio Italia protagonista nella terra degli sceicchi. Al Qatar National Convention Center di Doha si è appena chiusa l’esposizione Brand Italy, una manifestazione che ha consentito alle migliaia di buyer Il marchio Italia protagonista nella terra degli sceicchi. Al Qatar National Convention Center di Doha si è appena chiusa l’esposizione Brand Italy, una manifestazione che ha consentito alle migliaia di buyer invitati da tutto il Medio Oriente di conoscere e valutare il Made in Italy autentico. Si tratta della prima edizione di un appuntamento annuale che promuoverà incontri diretti tra la produzione di settori d’eccellenza italiani ( food, turismo, cultura, design, arredi, edilizia ) e la domanda d’interesse manifestata dal Qatar e testimoniata negli incontri pubblici dallo sceicco Alì bin Thamer Al Thani, promotore dell’esposizione con gli sponsor italiani. Nel Qatar (un Paese che nel suo piano di sviluppo al 2030 ha in programma investimenti multisettoriali per svariati miliardi di euro), il made in Italy è stato rappresentato da oltre 240 aziende provenienti da 18 regioni italiane, con una forte presenza dalla Lombardia alla Sicilia, dal Piemonte, alla Campania, all’Umbria, al Veneto. Il brand italiano era rappresentato da imprese di grandi dimensioni, quotate in Borsa, piccole aziende con prodotti esclusivi di alta qualità, medie aziende con esperienze già consolidate di export: quindi una esauriente rappresentanza del “saper fare” italiano. A rappresentare la Campania, e in particolare il comparto della trasformazione del pomodoro è stata “La Torrente”, un’azienda che grazie all’utilizzo di soli pomodori nazionali e ad una costante ottimizzazione dei sistemi di produzione sta conquistando quote di mercato in tutto il mondo.