Sanità, De Luca: 1,6 mld per l’edilizia e 5 nuovi ospedali

172
foto Massimo Pica

“Abbiamo strappato 1,6 miliardi per l’edilizia sanitaria, fondi con cui rimettiamo a nuovo tutti gli ospedali e alcuni saranno completamente nuovi: a Salerno, Giugliano, Sessa Aurunca, Nola e nascerà l’ospedale unico della costiera sorrentina”. Lo annuncia Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, durante gli Stati Generali della salute in Campania, iniziativa in corso all’ospedale Cardarelli di Napoli. Il governatore ha anticipato provvedimenti nuovi per i cittadini, per le imprese e per le infrastrutture per cui, in particolare, si prevede di “recuperare i presidi ospedalieri, aprire nuovi pront Tra gli interventi già portati a termine, De Luca ricorda “l’inaugurazione del nuovo pronto soccorso del dell’azienda ospedaliera dei Colli di Napoli all’interno del Cto, l’apertura dell’ospedale del Mare, le inaugurazioni di nuovi pronto soccorso ad Aversa e Roccadaspide, le riaperture dei pronto soccorso di Agropoli, del Pellegrini di Napoli, di Pozzuoli, di Giugliano e Frattamaggiore, l’inaugurazione del centro stroke h24 al Ruggi d’Aragona di Salerno e di nuovi reparti al Santobono Pausillipon di Napoli e negli ospedali di Nola, Castellammare di Stabia e Battipaglia, oltre alla riapertura del cantiere del policlinico di Caserta”.