Sicurezza delle strade, via libera al riparto dei fondi: 39 milioni a Napoli

37

E’ stato approvato in conferenza Stato Città il riparto del fondo di manutenzione straordinaria delle strade di competenza delle Città metropolitane e delle Province previsto dalla legge di bilancio per il 2018. Si tratta di 1.620 miliardi per i prossimi cinque anni (120 milioni di euro per il 2018 e 300 milioni di euro all’anno per il periodo 2019-2023). In particolare l’accordo comporta l’assegnazione alle 14 Città metropolitane coinvolte del 24,4% dei fondi disponibili per un totale di 396 milioni: 45 milioni vanno a Torino, 54 a Roma, 39 a Napoli, 34 a Milano e 26 milioni a Palermo. I criteri di riparto sono in parte predeterminati dalla legge che prescrive di tener conto anche della consistenza della rete viaria per il 78%, quindi per il 10% dal tasso di incidentalità, e per il 12% dalla fragilità territoriale sotto il profilo sismico e idrogeologico. Le risorse saranno utilizzate per tutte le attività connesse alla risanamento della rete viaria, dalla progettazione alla direzione lavori, ai controlli e collaudi delle opere. “Nel corso della Conferenza l’Anci ha colto l’occasione – riferisce una nota dell’associazione – per richiamare l’attenzione della Conferenza e del Governo sugli ulteriori strumenti necessari a delineare un quadro di finanziamento sostenibile a regime per le Città metropolitane e a risolvere i problemi che ancora ostacolano la formazione dei bilanci di previsione 2018 di alcune Città metropolitane, in particolare Roma e Milano. Le tre Città metropolitane siciliane, poi, non risultano assegnatarie dei finanziamenti regionali compensativi definiti lo scorso anno”.